Loading...

Nella botte piccola c’è…‘o fecciajuolo! Ma chi è questo signore?

Botte

Più volte, parlando del popolo napoletano, abbiamo ricordato la straordinaria “arte di arrangiarsi”, che molto spesso ha salvato gli stessi napoletani dalla disoccupazione avvilente.

L’arte di arrangiarsi è qualcosa che nasce principalmente dalla buona volontà, dalla voglia di non restare a guardare e di non lasciare che gli avvenimenti negativi impediscano una vita dignitosa. Anticamente, molti napoletani, hanno fatto della fantasia e dell’inventiva dei veri e propri lavori, ma in altri casi, hanno semplicemente dovuto piegarsi a fare quello che occorreva, pur di guadagnarsi il pane da portare a tavola.

Tra gli antichi mestieri napoletani, che fanno leva proprio su questi principi, ecco ‘o fecciajuolo, colui che dopo l’utilizzo dei fusti di vino, provvedeva alla pulizia.

Per ‘o fecciajuolo, il lavoro consisteva nell’infilarsi completamente nei grandi contenitori per eliminare tutti i residui delle incrostazioni lasciate dal vino, facendo ritornare i fusti completamente puliti.

Ovviamente col passare del tempo, questa figura è scomparsa totalmente, sostituita da macchinari appositi per la pulizia dei recipienti con una grande per il tessuto sociale e lavorativo di Napoli.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più