Trippa con le patate, secondo la ricetta dei “cugini” siciliani

Trippa alla siciliana

A Napoli, quando si parla di trippa, viene subito in mente la classica tradizione che riconduce a ‘o pere e ‘o musso, un intramontabile pasto che delizia il palato dei partenopei. La trippa però è un alimento che non rappresenta solo la cucina napoletana, bensì è presente in molte delle culture culinarie della nostra penisola.

Ci sono ricette per la trippa alla fiorentina, alla romana, e anche per la trippa alla siciliana, molto più vicina come ricetta a quella che è la tradizione culinaria del Sud e della cucina napoletana. L’avete mai provata? Oggi facciamo un salto in Sicilia per scoprire la ricetta e riproporla sulle nostre tavole napoletane.

-Ingredienti

  • 400 g di Trippa
  • 1 cipolla
  • 6 patate
  • 6 pomodori
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.
  • Formaggio grattugiato q.b.

-Utensili

  • Casseruola fonda

-Procedimento

Per preparare la trippa secondo la tradizione siciliana, far cuocere la carne in acqua leggermente salata, ed attendere fino all’ebollizione. Buttare via l’acqua e ripetere l’operazione per circa tre volte.

Pelare le patate e la cipolla, e una volta che la trippa risulta raffreddata dopo la cottura, tagliarla a pezzettini. Nella casseruola scaldare un po’ d’olio e aggiungere gli elementi precedentemente pelati, i pomodori e la trippa e lasciar cuocere aggiungendo una tazza d’acqua.

Insaporire col sale a proprio piacimento e lasciar cuocere per circa 20 minuti. Servire la trippa con una manciata di formaggio grattugiato se preferite, e gustare la prelibatezza di una pietanza presa in prestito dai cugini siciliani. Buon appetito!

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più