I Divino Amore: ricetta dei dolcetti natalizi nati nel cuore di Napoli

Dolci Divino Amore

Si dice che il Natale di solito porti un carico di cose belle, ma, in tutta sincerità, noi figli del Sud, amanti della buona tavola e di ricette meravigliose, siamo più che convinti che oltre alle cose belle, il Natale sia l’occasione migliore per fare un carico di cose soprattutto buone.

Per la dieta c’è tempo, a Napoli a Natale si deve mangiare e bisogna anche farlo bene, altrimenti non vale. Cascate di struffoli, roccocò, susamielli, cassatine, eccellenze della pasticceria nostrana affollano le vetrine e soprattutto le nostre menti, dando vita a veri e propri desideri da realizzare e così, se fermarsi in pasticceria tutti i giorni può sembrarvi eccessivamente antieconomico, c’è un rimedio che farà felice tutti, ovvero produrre con le nostre stesse mani tutti i dolci che più ci piacciono.

LEGGI ANCHE
Cannelloni al ragù. Storia e ricetta di un'invenzione tutta napoletana

Oggi tocca a dei deliziosi dolcetti a base di mandorle, zucchero, uova, canditi misti e confettura alle albicocche, glassati con una ghiaccia reale di colore rosa. Signore e signori i Divino Amore.  Questi dolci natalizi, tipici della tradizione napoletana, prendono il loro nome dall’omonimo convento in cui in origine furono inventati. La ricetta, infatti, nacque da un’idea delle monache del convento a Spaccanapoli che crearono questi dolcetti in onore della madre di Carlo II d’Angiò.

La ricetta per realizzare in casa questi dolcetti è semplice.

– Ingredienti per l’impasto:

  • 500 g di mandorle dolci sgusciate
  • 500 g di zucchero
  • 3 uova
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 bustina di vaniglia
  • 100 g di canditi misti (cedro, cocozzata, e scorzette d’arancia)
  • ostie q.b.
  • 3 cucchiai di marmellata di albicocche
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai d’acqua
LEGGI ANCHE
Salerno, al via i Mercatini di gusto al Castello: in vetrina cibo e gadget di Natale

-Ingredienti per la copertura:

  • Ghiaccia bianca
  • Colorante rosa

-Procedimento:

Con l’aiuto di un macinacaffè o un mixer, macinare le mandorle non pelate, metterle in una ciotola ed aggiungere lo zucchero e un po’ d’acqua fredda, iniziando ad impastare per ottenere un composto adeguatamente consistente.

Aggiungere all’impasto 2 uova intere medie e un tuorlo, poi ancora i canditi tagliati in pezzetti di dimensioni molto piccole, la vaniglia, la scorza di limone grattugiato e procedere a lavorare nuovamente il composto.

Formare con l’impasto ottenuto dei piccoli ovetti e  foderateli di ostie. Posizionarli sulla placca del forno e lasciateli cuocere per circa 20 minuti a 180 gradi.

Trascorso il tempo di cottura, lasciar raffreddare i dolcetti ed eliminare l’ostia in eccesso. Spennellarli con la marmellata di albicocche diluita con un po’ di acqua e zucchero.

LEGGI ANCHE
La magia del Natale sullo schermo: i 10 film imperdibili per tutta la famiglia

Intanto preparare la ghiaccia (vi ricordiamo che si ottiene con albume montato a neve e zucchero a velo) e renderla rosa con il colorante alimentare. Ricoprire i dolcetti con la ghiaccia, aspettare che si asciughi.

I Divino Amore sono finalmente pronti per essere portati in tavola e rendere ancora più dolce il tradizionale Natale dei napoletani.

Potrebbe anche interessarti