‘O sautè ‘e tunninole. La semplicità che addora ‘e mare

soutè di telline

Quando il tempo è clemente e permette lunghe passeggiate in spiaggia, l’attività preferita da bambini curiosi o giovani innamorati, è quella di cercare conchiglie da collezionare. Quasi sempre però a dispetto delle belle e ricercate conchiglie, quello che è più facile trovare sono le telline e gli amanti della buona tavola sanno bene che questa forse è una fortuna più grande.

Le telline sono dei deliziosi e piccoli frutti di mare, molto somiglianti alle vongole e che secondo alcuni sono addirittura più saporite. Si trovano sotto la sabbia, e solitamente vengono raccolte mediante appositi rastrelli da pesca che riescono a raccoglierne in quantità abbondanti.

La semplicità di questo piccolo ma saporitissimo frutto di mare, rispecchia la medesima facilità nel preparare una ricetta veloce che renderà giustizia al prodotto, stiamo parlando del soutè di telline, meglio conosciuto a Napoli come ‘o sautè ‘e tunninole. Quando si dice “soutè”, si pensa subito ad una ricetta francese, c’è chi dice che il termine sia in riferimento alla padella usata, ovvero quella tipica dai bordi alti, e altri invece che sostengono che con il termine soutè, si indichi il tipo di cottura “saltati in padella”. Entrambe le supposizioni non sono del tutto errate, infatti per preparare questa semplice ricetta, avremo bisogno di una padella dai bordi altri e di cuocere a fuoco vivo le telline “saltandole” in padella. Anche questo piatto, molto spesso viene proposto come antipasto al ristorante, in alcuni casi anche come secondo piatto, ma prepararlo in casa è davvero semplice. Vediamo insieme cosa occorre.

-Ingredienti:

  • 1,500 kg  di telline
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 spicchi d’aglio
  • qualche ciuffo di prezzemolo
  • 1 peperoncino
  • mezzo bicchiere di vino bianco o di aceto
  • pane raffermo

-Procedimento:

Per poter fare un ottimo soutè di telline, la prima cosa da fare è far spurgare le telline in modo da eliminare ogni traccia di sabbia. Potete lasciarle  in una ciotola con acqua di mare pulita oppure in acqua ed un pizzico di sale (attenti a non eccedere altrimenti rischiate di far morire le telline), attendere qualche ora.

Una volta fatto questo, preparare un soffritto di olio, aglio e se lo preferite anche di peperoncino, fate cuocere in padella un paio di minuti scarsi e poi aggiungere le telline scolate dall’acqua.

Coprire la padella con il coperchio e alzare la fiamma per fare in modo che il calore faccia aprire tutti i gusci delle telline.

Una volta aperte sfumate con il mezzo bicchiere di vino bianco o di aceto e poi aggiungete il prezzemolo tritato.

Servire il soutè, meglio se in ciotole monoporzione, accompagnato con fette di pane raffermo tostate, che doneranno croccantezza  e vivacità ad una semplice e gustosa zuppa al sapore di mare.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più