Zuppa inglese napoletana: storia e ricetta di un dolce diventato partenopeo

zuppa-inglese-napoletana
Foto di Rosaria ai fornelli

La zuppa inglese, è uno dei dolci al cucchiaio, formato da un Pan di Spagna bagnato con liquori come l’alchermes e il rosolio e imbottito di crema pasticcera, che non è difficile trovare nelle pasticcerie di tutta Italia, ma allora perchè viene definita “inglese”?

Le ipotesi sull’origine di questo dolce, sono diverse, c’è chi afferma che esistesse, in una forma leggermente diversa, già negli ultimi anni dell’Ottocento, tant’è che la sua ricetta, sembra sia apparsa proprio a quei tempi in un ricettario, “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, di Pellegrino Artrusi, ma un’antica leggenda ne racconta una storia ben chiara e più che plausibile, riportata anche da Leo Codacci nel suo libro “Civiltà della tavola contadina”.

Si racconta che una cuoca di origini umili e contadine, che svolgeva il suo servizio a Fiesole, presso una famiglia inglese, un giorno, essendo lei stessa abituata ad evitare sprechi e riutilizzare gli avanzi di cibo, decise di prendere i resti di una merenda avanzata, intingerli nel liquore e poi farcirli con crema pasticcera, dando così origine alla zuppa inglese.

Quella che qui a Napoli siamo abituati a mangiare comunque sia ha subito qualche variante rispetto all’originale, classificandosi comunque di diritto nella scala reale delle bontà partenopee. Oggi per differenziarla da quella classica, la chiamiamo “zuppa inglese alla napoletana”, ma si può preparare anche in casa? Ovviamente si, e vi proponiamo la ricetta del portale misya.info. Ecco cosa occorre.

 

-Ingredienti per il Pan di Spagna:

  • 3 uova
  • 125 g di zucchero
  • 125 g di farina
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina

-Ingredienti per la farcitura e la copertura:

  • 4 tuorli
  • 50 g di farina 00
  • 120 g di zucchero
  • 500 ml di latte
  • 1 stecca di vaniglia
  • 250 ml di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di liquore alchermes
  • 1 cucchiaio di succo di amarene
  • 250 g di amarene
  • 4 albumi
  • 200 g di zucchero
  • 40 ml di acqua

-Procedimento:

Per prima cosa, preparare il Pan di Spagna (è consigliabile prepararlo il giorno prima). Apriamo le uova e separiamo i tuorli dagli albumi.

Montare i tuorli con lo zucchero e dopo aver ottenuto un composto morbido e spumoso, aggiungere la vanillina, la farina setacciare il lievito.

Continuare a lavorare con le fruste e dopo aver fatto assorbire tutti gli ingredienti, aggiungere gli albumi precedentemente montati a neve, mescolare e versare l’impasto in un ruoto infarinato di 22 cm di diametro.

Infornare a 180 gradi (in forno già caldo) e lasciar cuocere per 30 minuti. Una volta pronto, lasciar raffreddare e poi capovolgerlo per togliere il Pan di Spagna dal ruoto.

A questo punto prepariamo la crema. Mettiamo in fusione la stecca di vaniglia nel latte tiepido, per un tempo massimo di circa 10 minuti-

Iniziamo a montare i tuorli con lo zucchero, poi lentamente incorporiamo la farina e poi trascorso il tempo previsto, elimino la stecca di vaniglia dal latte e lo versiamo lentamente al composto, stemperando tutto con un cucchiaio di legno.

Versare il composto in un pentolino, far cuocere a fiamma bassa e sempre mescolando, aspettare il punto di ebollizione. Spegnere e aspettare che raffreddi.

A questo punto, tagliare orizzontalmente il Pan di Spagna in 3 strati. Tagliare a fette triangolari il primo disco di Pan di Spagna e adagiare tutti i triangolini in una ciotola rivestita di carta di alluminio.

In un pentolino preparare la bagna, con 250 ml acqua, 2 cucchiai di zucchero,2 cucchiai di liquore alchermes e 1 cucchiaio di succo amarene.

Quando questa sarà pronta, bagnare il Pan di spagna con cui è stata foderata la ciotola e poi aggiungere la crema pasticcera e le amarene.

Rendete più piccolo il diametro del secondo disco di Pan di Spagna in modo da poterlo adagiare perfettamente sulla parte di crema e amarena.

Utilizzare l’esubero del secondo disco per foderare ulteriormente i bordi in altezza.

Ripetere l’operazione come in precedenza, bagnando anche il secondo strato di Pan di Spagna e aggiungendo la crema e le amarene. Coprire con l’ultimo disco e bagnare nuovamente.

Lasciar riposare in frigo per 2 ore circa, dopo capovolgete il dolce su una teglia da forno.

A questo punto, preparare la classica meringa all’italiana. Montare a neve solidissima 4 albumi con 40 grammi di zucchero e a parte preparare uno sciroppo con con 160 grammi di zucchero e 40 grammi di acqua.

Quando lo zucchero sarà completamente sciolto, portare ad ebollizione e lasciar cuocere per 2-3 minuti.

Quando lo sciroppo sarà pronto, versarlo ancora bollente sugli albumi montati a neve, e continuare a montare fino a quando la meringa sarà completamente fredda.

Ricoprire la zuppa inglese con la meringa, con l’aiuto di una spatola per dolci, la meringa restante, versatela in una sac a poche e decorare tutto il dolce con dei ciuffetti.

Riscaldare il forno, impostare la funzione grill e far cuocere la zuppa inglese per 3 minuti, fino a quando le punte dei ciuffetti di meringa diventeranno dorate.

Decorare ancora la parte superiore con qualche amarena, e lasciar raffreddare in frigo per almeno 3 ore, prima di servire agli ospiti.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più