‘A Pizza Figliata, il serpentone natalizio che omaggia le nascite

A Napoli, così come un po’ in tutta la Campania, il cibo è una vera e propria rappresentanza storico – culturale, di quanto accaduto nel corso degli anni.

Con l’arte culinaria si può fare di tutto, si raccontano periodi storici, tradizioni e leggende che segnano la nostra terra e la fanno conoscere al mondo. In più occasioni, attraverso quello che amiamo definire il nostro “viaggio culinario”, ci siamo piacevolmente “imbattuti” in ricette che raccontavano qualcosa, ed oggi vogliamo proporne un’altra tradizionale, antica e tipica dell’alto casertano, la Pizza Figliata.

Così come si denota dal suo nome la “Pizza Figliata”, è un dolce legato alle nascite, è fatta di ingredienti di riciclo ma abbondantemente calorici, e solitamente si prepara alcune settimane prima che debba essere consumata, così da fare in modo che gli ingredienti si assestino adeguatamente.

Vediamo cosa occorre per preparare questo tradizionale dolce, secondo la ricetta proposta dal portale comune.bellona.ce.it.

-Ingredienti per la sfoglia:

  • 500 gr. di farina
  • 4 uova
  • 4 buste di vanillina
  • 1 limone
  • Olio di oliva q.b.
  • Un pizzico di sale
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 125 g Margarina

-Ingredienti per il ripieno:

  • 100 g nocciole sgusciate
  • 100 g noci sgusciate
  • 25 g pinoli
  • 25 g uva sultanina
  • 100 g cioccolato fondente
  • 1 limone
  • 100 g cedro candito
  • 500 g di miele
  • 4 bustine di vanillina
  • 200 g zucchero

-Procedimento:

Per prima cosa preparare la sfoglia. Disporre la farina a fontana su di un piano da lavoro, aggiungere tutti gli ingredienti precedentemente elencati per preparare la sfoglia, ed iniziare ad impastare energicamente, fino a quando tutti gli ingredienti risulteranno perfettamente incorporati dando vita ad un panetto liscio ed omogeneo.

In una ciotola, aggiungere le nocciole tritate, il cedro tagliato a cubetti, l’uva sultanina, il cioccolato tagliato in piccoli pezzi, i pinoli, la vanillina, la buccia di limone grattugiata e lo zucchero, e mescolare per far amalgamare gli ingredinti tra loro.

Stendere l’impasto su di una spianatoia infarinata ed ottenere  una sfoglia ovale. All’interno proseguire con il ripieno, distribuito in modo uniforme e cosparso da una parte di miele.

Avvolgere la sfoglia fino a formare un rotolo, che formerà a sua volta una sorta di ciambella aperta.

Adagiare la ciambella in un ruoto unto, infornare a 180 gradi, fino a quando la superficie non risulterà dorata.

Quando la Pizza Figliata sarà cotta, cospargere la parte restante di miele e decorare con confettini di zucchero colorati.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più