‘E vermicelli cu ‘e scuncigli, la ricetta semplice e al profumo di mare

vermicelli agli sconcigli
Foto dal portale deliziedimary.it

Con l’arrivo dell’estate, quando il caldo inizia ad essere prepotente e il sole inizia a picchiare forte, la voglia di mare si fa sempre più insistente.

Sul bagnasciuga, quando le onde picchiettano sulle dita dei piedi, rinfrescandoci e allontanando seppur parzialmente la calura, può capitare di imbattersi in profumi speciali che stuzzicano l’appetito, e cosa se non piatti a base di pesce?
Non è infatti una leggenda il fatto che i piatti di mare, attirano particolarmente l’attenzione degli amanti della buona tavola, insomma, quante volte anche a voi sarà capitato di sognare, già solo avvertendo il profumo di un semplice piatto di spaghetti alle vongole? Solo a pensarci viene fame, e se anche per voi è lo stesso, la ricetta che vogliamo proporvi oggi fa al caso vostro. Per la gioia della buona tavola, vediamo come preparare un piatto al sapore di mare che appagherà in modo quasi “mistico” la vostra fame, stiamo parlando dei “Vermicelli agli sconcigli”.

Gli sconcigli, per chi non lo sapesse, sono dei molluschi, che si prestano facilmente non solo a questa ricetta, ma anche alla preparazione di ottime insalate di mare. Vediamo cosa occorre.

-Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di vermicelli
  • 300 g di sconcigli (peso netto, ovvero privi di guscio)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 300 g di pomodorini rossi
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Un ciuffo di rosmarino
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.

-Procedimento:

Per prima cosa, mettere gli sconcigli in una ciotola abbastanza fonda e coprirli con acqua e un pizzico di sale. Lasciarli a bagno per circa 2 ore, in modo da farli spurgare ed eliminare la sabbia contenuta al loro interno.

Dopo le due ore in acqua e sale, scolare gli sconcigli e riporli in una pentola, coprirli nuovamente con l’acqua e e portare ad ebollizione, girando di tanto in tanto con un cucchiaio.

Quando i molluschi inizieranno ad uscire dal guscio (solo parzialmente), scolarle, conservare una parte d’acqua di cottura e lasciar raffreddare gli sconcigli. Una volta freddi, estrarre il frutto dal guscio con l’aiuto di uno stuzzicadenti e poi con l’aiuto di un coltello o di una forbice, eliminare la parte finale del frutto (quella più scura), dove di solito può essere presente ancora un po’ di sabbia.

Tagliare minuziosamente gli spicchi d’aglio e lasciarli soffriggere in padella in un fondo d’olio, lavare accuratamente i pomodorini, tagliarli a metà e poi aggiungerli all’aglio soffritto lasciandoli cuocere circa 3- 4 minuti, aggiungendo un pizzico di sale.

A questo punto, disporre gli sconcigli su di un tagliere e con un coltello tagliarli grossolanamente, aggiungerli in padella insieme ad un po’ di rosmarino, sfumare con il vino bianco e poi far cuocere a fiamma viva ancora 5 minuti.

Portare ad ebollizione una pentola alta d’acqua e far cuocere gli spaghetti aggiustando di sale, scolarli al dente e saltarli in padella con il sugo preparato in precedenza, aggiungere un mestolo d’acqua di cottura degli sconcigli e far amalgamare bene il sugo con la pasta.

Concludere la preparazione con una spolverata di prezzemolo tritato e poi servire agli ospiti con l’aggiunta di un po’ di peperoncino se gradito dai commensali.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più