‘E maruzzielli napoletani: la ricetta economica e veloce per un buon sautè

Cucinare a Napoli, oltre che una passione, è una vera e propria forma d’arte. Gli appassionati di cucina sono artisti indiscutibili della buona tavola, maestri vincenti e spesso inventori di ricette che in un batter d’occhio iniziano a fare il giro del mondo, conquistando i palati più esigenti.

La caratteristica vincente della cucina partenopea però è quella di riuscire a trasformare anche gli ingredienti più semplici, in piatti unici e speciali. Quante volte vi sarà capitato di ritrovarvi ad improvvisare una cena per gli ospiti, avendo a vostra disposizione solo pochi ingredienti? L’arte dela cucina napoletana, aiuta proprio in queste occasioni, per stupire i commensali con ricette succulente e veloci.

Oggi vi proponiamo il “sautè di maruzzielli”, semplice, economico e sfizioso da servire al posto dei solito sautè di vongole e telline, sicuramente buonissimi ma ormai troppo scontati. I “maruzzielli”, non sono altro che le famose “lumache di mare”, appartengono alla famiglia dei molluschi e vivono sui fondali sabbiosi e non oltre i 20 metri di profondità.

La preparazione di questo piatto, impiega pochissimo tempo e pochi ingredienti, ma il successo sarà tutt’altro che “povero”. Vediamo insieme cosa occorre.

-Ingredienti:

  • 1 Kg di maruzzielli
  • 400 g di pomodorini rossi del Piennolo
  • 1 peperoncini
  • 3 spicchi d’aglio
  • un ciuffo abbondante di prezzemolo
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

-Procedimento:

Prima di iniziare, lasciare i maruzzielli a bagno in acqua e sale, per circa 2 ore, in modo d farli spurgare completamente. Trascorso il tempo necessario, lavarli sotto acqua corrente in modo da eliminare anche gli ultimi residui di sabbia.

In un tegame, preparare un fondo d’olio e far soffriggere i 3 spicchi d’aglio, e il peperoncino tritato, e appena l’olio si sarà insaporito, versare i maruzzielli e far cuocere.

Quando le lumache di mare avranno estratto tutta la loro acqua, lavare accuratamente i pomodori, tagliarli in quattro parti ed aggiungerli nel tegame. Coprire con un coperchio e lasciar cucinare ancora 5 minuti.

Versare il sautè in un piatto da portata fondo, spolverate con prezzemolo fresco tritato con l’aiuto di un coltello e se preferite, servire il piatto di mare accompagnato da crostini di pane tostato.

Minimo sforzo e massima resa, per una ricetta che vi farà figurare al meglio in qualsiasi occasione.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più