Le cassatine napoletane: la ricetta

Dulcis in fundo del sostanzioso pranzo di Natale e dell’infinita cena della Vigilia è la cassata napoletana (o in monoporzione), delizia nostrana, variante dell’originale e classica cassata siciliana. 

Si tratta di una rivisitazione molto più leggera e meno elaborata dell’originale, pur mantenendo tutti gli ingredienti classici, a parte la pasta di mandorle (o pasta reale). Proprio questa è la differenza sostanziale. A Napoli vengono prodotte anche delle mini cassatine, dette raffaioli, ripieni di ricotta e ricoperti di glassa bianca.

Ecco la ricetta della cassata napoletana:

Ingredienti

Per il pan di spagna:
5 uova
159 gr di farina
150 gr di zucchero
un po’ di sale

Per la farcitura alla ricotta:
700 gr di ricotta di pecora
400 gr di zucchero
100 gr di gocce di cioccolato
maraschino
frutta candita

Per la guarnizione:
Frutta candita e trucioli di cioccolato

Procedimento

In una ciotola montate bene le uova con un po’ di sale e lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Incorporate con un cucchiaio di legno la farina setacciata inglobando aria. Versate l’impasto in una tortiera imburrata ed infarinata e lasciate cuocere per circa 40 minuti a 170 gradi.

In un’altra ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero, aggiungendo qualche goccia di maraschino per conferire più sapore e lasciate riposare in frigo per circa un’oretta. Prendetene i due terzi e mescolate le gocce di cioccolato e la frutta candita tagliata a pezzi. Il resto sarà destinato alla copertura finale.

Tagliate in due parti uguali il pan di spagna, praticando un’incisione sulla parte destinata alla base in modo tale da poterlo riempire con la crema di ricotta condita con le gocce di cioccolato ed i canditi. Nel frattempo sciogliete sul fuoco due bicchieri d’acqua,il maraschino e tre cucchiai di zucchero, sciroppo con cui bagnerete il pan di spagna. Ricoprite con l’altra parte di pan di spagna, facendola aderire bene all’altro disco, che dev’essere bagnato anch’esso con lo sciroppo.

Coprite lo strato finale con la crema rimanente e livellate con la lama di un coltello o una spatola apposita. Prima di servirla, lasciatela risposare in frigo per circa quattro ore.

Potrebbe anche interessarti