Le Catacombe di San Gennaro abbattono le barriere della disabilità: visite tattili e in LIS

catacombe San GennaroPer la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità le Catacombe di San Gennaro hanno organizzato visite gratuite tattili e nella Lingua dei Segni Italiana (LIS). Le Catacombe del Santo protettore di Napoli lanciano così un’iniziativa per ampliare l’accessibilità al patrimonio culturale.

L’iniziativa, promossa dalla rete “Campania tra le mani” e coordinata dal Servizio di Ateneo per le Attività degli studenti con Disabilità dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, da anni si realizza in diversi musei e luoghi d’arte per diffondere la tematica dell’accessibilità dei Beni Culturali per persone affette da disabilità.

In occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, che si celebrerà il 4 dicembre, le Catacombe di San Gennaro non hanno esitato ad aderire all’iniziativa, disponendo visite guidate gratuite tattili e in LIS.

Il sito archeologico, che contiene la storia millenaria del sottosuolo partenopeo, non è nuovo a simili iniziative. Infatti, già nel 2009 le Catacombe di San Gennaro si fecero promotrici del progetto Catacombe senza barriere, per abbattere le barriere architettoniche e rendere accessibile il sito a chi ha disabilità motorie.

Non è mancata, inoltre, l’attenzione delle Catacombe di San Gennaro per le disabilità visive: grazie al supporto degli Iron Angels, una cooperativa di giovani artigiani del Rione Sanità di Napoli istruiti dal maestro Riccardo Dalisi, sono state istallate opere in ferro che riproducono gli affreschi presenti, facendo vedere con le mani le bellezze del sottosuolo napoletano.

“L’arte e la bellezza sono patrimonio di tutti ed è per questo che fin dall’inizio dell’esperienza di gestione, abbiamo avvertito la necessità di rendere le Catacombe di San Gennaro un sito archeologico ‘amico’ della disabilità”, afferma il parroco del Rione Sanità don Antonio Loffredo.

Proprio a tal proposito, le visite di sabato 4 dicembre seguiranno questa programmazione: alle ore 10:30 e alle ore 16:30 ci saranno le visite tattili; alle ore 12:30 e alle ore 14:30 verranno effettuate le visite nella Lingua dei Segni Italiana.

La partecipazione, gratuita per persone affette da disabilità e accompagnatori, dovrà essere munita di previa prenotazione all’indirizzo mail saad.progetti@unisob.na.it oppure chiamando al numero 0812522371.

 

 

Potrebbe anche interessarti