Ogni scarrafone è bello a mamma soja

Mare

Oggi ci occupiamo del più celebre proverbio napoletano, divenuto emblema della schiettezza partenopea, che, oltre ad aver incuriosito gente proveniente da ogni luogo, ha ispirato artisti del calibro di Pino Daniele. Ancora una volta è l’ambiente zoologico ad essere coinvolto, ma soltanto come funzione allegorica. Lo scarafaggio, in napoletano “scarrafone“, infatti, è ritenuto l’essere più brutto e riprovevole fra gli animali che popolano il globo terrestre.  Il motto recita :

“Ogni scarrafone è bello ‘ a mamma soja”

Traduzione:

“Ogni scarafaggio piace a sua madre”

Questo detto viene usato quando una donna esalta la presunta avvenenza del proprio figlio, bellezza che poi, in genere è totalmente assente. Sta ad indicare come un figlio, bello o brutto che sia, agli occhi della madre, è sempre perfetto ed incantevole. Per tale ragione viene usato ‘o scarrafone, animale sgradevole, vestigio del brutto e dell’orrido, in particolar modo nella cultura partenopea. Agli occhi di mamma scarafaggio però il cucciolo è e sarà sempre un animale perfetto, gradevole, amabile.

 

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più