Napoli celebra l’amore: gli eventi gratuiti per San Valentino

Napoli celebra il San Valentino con una serie di eventi dedicati che coinvolgeranno diverse aree della città nel pomeriggio del 14 febbraio 2022. Si tratta di un’iniziativa messa in campo dall’Assessore al Turismo e alle Attività Produttive, Teresa Armato, d’intesa con tutte le dieci municipalità.

Napoli celebra San Valentino 2022: gli eventi dedicati

La festa degli innamorati trascorrerà alla scoperta di luoghi e siti simbolici: cittadini e turisti, accompagnati da guide professionali e autorizzate, si immergeranno in veri e propri itinerari turistici dell’amore. Il tutto nel pieno rispetto delle norme anti-covid. Di seguito le iniziative in programma nelle varie municipalità.

I Municipalità – Le leggende dell’amore (ore 17:30, ritrovo presso l’ingresso di Castel dell’Ovo): Un percorso alla scoperta del Castel dell’Ovo, la Villa Comunale con le sue fontane e la cassa armonica, la Riviera di Chiaia e Mergellina.

II municipalità – Vizi d’amore ai Quartieri Spagnoli, da Bammenella a Filumena (ore 17:30, ritrovo pesso l’ingresso del palazzo BNL): Un itinerario in memoria della Napoli florida di case di tolleranza, che ha ispirato autori come Raffaele Viviani e Eduardo De Filippo. Tra le principali tappe: la Chiesa di Santa Maria della Mercede a Montecalvario, largo baracche, murales di Via D’Addeo, il Santuario di Santa Maria Francesca delle cinque piaghe.

III municipalità – Ammore e niente cchiù… Totò e le sue passioni al Rione Sanità (ore 17:00, ritrovo presso Porta San Gennaro: uno straordinario viaggio nel tempo nel borgo dei Vergini e della Sanità, dove nacque e visse il grande Totò, passando per il Palazzo dello Spagnolo, Palazzo Sanfelice, l’austera imponenza della basilica di Santa Maria della Sanità fino alla casa del principe della risata.

IV municipalità – Amori nel cuore di Napoli (ore: 17:30, ritrovo: Piazzetta Pietrasanta): Un percorso alla scoperta di amori ideali, leggendari, passionali, talvolta “criminali” nel cuore di Napoli, tra letteratura, arte e celebri personaggi: da Boccaccio e Fiammetta a Dante e Beatrice passando per le leggende della sirena Partenope. Tra i principali posti visitati: Cappella Pontano, la Chiesa del Purgatorio ad arco, la Chiesa di San Lorenzo Maggiore, San Gregorio Armeno, Spaccanapoli e Piazza San Domenico Maggiore.

V municipalità – Amori e regali popolari (ore: 16:00, ritrovo: ingresso Floridiana): Sul Vomero, dalla Floridiana, l’imponente villa che Ferdinando IV di Borbone acquistò per la moglie morganatica Lucia Migliaccio, alla scalinata che, dall’austero e regale Castel Sant’Elmo conduce alla Napoli brulicante di un’umanità semplice, tra panorami mozzafiato che hanno ispirato versi, canzoni ed amori regali e popolari. Tra le tappe anche Villa Santrella e la casa di Ernesto e Roberto Murolo.

VI municipalità – Rinascita con amore (ore: 17:00, ritrovo: Ingresso Chiesa Santi Pietro e Paolo: Un significativo tour del Parco Merola di Ponticelli come parco dei murales, che ha visto il contributo di street artist di fama internazionale, ed esempio virtuoso di un processo di rigenerazione urbana e sociale che parte dall’amore per la propria terra.

VII municipalità – Ammore ammore (ore: 17:00, ritrovo: piazza Guarino): Si parte da S. Pietro a Patierno e dal murales di Jorit dedicato a Nino D’Angelo, con un racconto sulla vita artistica di un autore che ha trasformato i sentimenti in versi, passando per l’antico casale e il santuario.

VIII municipalità – L’amore che riscatta (ore: 17:00, ritrovo: fermata metro “Piscinola-Scampia”: Un tour di Scampia che parte dalla metro e le opere esposte, il parco Corto Maltese e l’incontro con associazioni, gruppi di volontariato e luoghi di aggregazione che stanno cambiando il volto del quartiere.

IX municipalità – La ricerca dell’amore perduto (ore: 17:00, ritrovo: Colombarium): Da Soccavo e la discussa Croce di Piperno avrà inizio il racconto sulla storia del territorio basata sull’estrazione della Pietra dalle cave presenti nella zona, alla ricerca delle “pietre parlanti”, delle evidenze storiche e dei segnali di riscatto di una comunità.

X municipalità – I volti dell’amore (ore: 17:00, ritrovo: Ingresso Ex Base Nato): Un percorso che mostrerà le diverse sfaccettature di Bagnoli partendo dalla ex base Nato per proseguire a passeggio nell’ex quartiere operaio dove nacquero i “menestrelli” dei Campi Flegrei, i fratelli Bennato fino alla chiesa dedicata a Maria SS. Desolata, sua patrona.

Per partecipare alle iniziative basterà presentarsi all’orario indicato presso il punto di ritrovo. I tour avranno una durata variabile dai 60 ai 90 minuti. In occasione del 14 febbraio sarà possibile anche visitare il Palazzo Reale usufruendo di un biglietto scontato.


Segui Vesuviolive.it su:

“Vogliamo sempre più caratterizzare la nostra azione amministrativa con la programmazione, la concertazione territoriale e con le categorie in modo di attuare davvero un piano di rilancio del turismo” – ha dichiarato l’assessore Armato.

Potrebbe anche interessarti