Il Cristo velato. Le origini di una prodigiosa invenzione

bozzetto cristo velato

Sabato 14 giugno Il Museo della Certosa di San Martino per il ciclo “L’opera del mese”, presenta uno dei suoi tesori: Il Cristo velato nel bozzetto in terracotta del maestro veneto Antonio Corradini. Per tutti coloro che effettueranno sabato la visita al museo di San Martino sarà data la possibilità di partecipare alla visita illustrata dedicata al bozzetto del Cristo velato.
L’opera era destinata alla Cappella Sansevero che il principe Raimondo de’ Sangro, volle decorare, in maniera definitiva, tra il 1749 e il 1770.
A tale scopo, Corradini fu invitato a Napoli nel 1749 dal principe ma, predisposto il piano complessivo dell’opera, potè consegnare al committente solo alcune sculture a causa della morte avvenuta nel 1752.
Tra i vari bozzetti consegnati al principe de’Sangro vi era anche quello in terracotta del Museo di San Martino, collocabile tra il 1750 e il 1752. Il bozzetto fu la fonte d’ispirazione alla più celebre opera in marmo raffigurante il Cristo velato realizzata nel 1752 da Giuseppe Sammartino. Il bozzetto di Corradini, pervenuto al Museo di San Martino nel 1914 in seguito all’acquisto, è esposto nella Spezieria o Farmacia della Certosa.

Un’occasione da non perdere per visitare uno dei musei più ricchi della nostra città!

Data: Sabato 14 giugno
Orario: 11,00
Costo: biglietto ingresso al museo
Informazioni: Il numero massino di partecipanti sarà di 30 persone
Per saperne di più consultare la pagina facebook dell’evento

[mappress mapid=”99″]

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più