Alla scoperta di Ercolano, città “all’ombra del Vesuvio”

 

ercolano

Seppellita nel 79 d. C. da ceneri, lapilli e fango durante l’eruzione del Vesuvio, Ercolano torna ancora una volta a risplendere. Per il ciclo di visite “all’ombra del Vesuvio”, organizzate dall’Associazione culturale Archeologia a Napoli, potrete esplorare l’antica città, fondata secondo la leggenda da Ercole di ritorno dall’Iberia. Tra le celebri case che questo centro sommerso ha conservato, si ricordano la Casa del Genio, chiamata così per il ritrovamento di una statuetta del Genio; la Casa d’Argo, non ancora del tutto svelata, che deve il suo nome a un affresco raffigurante il gigante che sorveglia la sacerdotessa Io; la Casa di Aristide, soprannominata così in onore di una statuetta erroneamente associata ad Aristide, ma che in realtà raffigura Eschine; la Casa dell’Albergo, la più grande di Ercolano con i suoi duemila metri quadrati, ritenuta al momento della scoperta un albergo. Con la sua scoperta, avvenuta agli inizi del Settecento, questa città ha aperto le porte su un popolo tra i più affascinanti dell’antichità. Si ricorda che l’ingresso agli scavi è gratuito, in occasione dell’iniziativa “Domenica al museo“.

Quando: domenica 5 luglio 2015, ore 10
Dove: biglietteria degli scavi di Ercolano
Prezzo visita guidata: 10 euro
Per informazioni: 3494570346 o email info@archeologianapoli.com

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più