Aveta all’attacco sul Melorio: “I cittadini devono sapere quando apre il pronto soccorso”

Le associazioni e i gruppi politici che si identificano nel progetto “Alleanza per la città”, guidato da Raffaele Aveta, prendono atto ancora una volta dell’incertezza legata alla riapertura dell’ospedale Melorio, come è emerso ieri dalla conferenza stampa che il Sindaco Mirra ha tenuto alla presenza del Direttore generale dell’ASL Caserta. L’incertezza è legata alle tempistiche della riapertura dei reparti e del pronto soccorso e all’assenza di informazioni certe circa il potenziamento del nosocomio sammaritano. Ci sono voluti pochi giorni per convertire l’ospedale Melorio in centro covid. Ora bisogna attendere mesi per riavere le funzionalità esistenti in precedenza. Appare poi paradossale che il pronto soccorso sia destinato a riaprire a metà ottobre, come riferito dal dirigente dell’ASL. Sarà un caso che è lo stesso mese in cui si terranno le consultazioni elettorali? Basta fare propaganda politica sulla salute dei cittadini. Date tempistiche certe, come è accaduto per altri presidi ospedalieri campani, tra cui l’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, in cui è stata ripristinata l’offerta sanitaria esistente nel periodo pre covid e programmata la riapertura del pronto soccorso entro il 21 giugno. “I cittadini- ha dichiarato Raffaele Aveta– devono sapere quando potranno recarsi al pronto soccorso per un’urgenza. Vogliono sapere quali reparti verranno aperti e potenziati e in quanto tempo. I cittadini sono stanchi delle promesse”.

Potrebbe anche interessarti