Orrori in carcere a Santa Maria C.V., detenuti aggrediti mentre giocano a biliardino

Spuntano nuovi video dei pestaggi nel carcere di Santa Maria C.V. I detenuti giocano al biliardino, chiacchierano tra di loro, ma all’improvviso verso le ore 15 del 6 aprile 2020, tutto cambia.

Come testimoniato dalle riprese delle telecamere della videosorveglianza e pubblicate da ilmattino.it, nell’area socialità del carcere i detenuti vengono aggrediti dagli agenti con i caschi, manganelli e scudi mettendoli con il viso di fronte al muro.

Tutti i reclusi man mano vengono portati verso l’uscita e picchiati, alla fine gli agenti tentano di rimettere a posto le cose nella stanza. In altri video i detenuti sono stati percossi dagli agenti della Penitenziaria su capo e schiena e fatti girare con la testa verso il muro.

Sono le nuove immagini dei pestaggi avvenuti il 6 aprile 2020 in pieno lockdown nel carcere Francesco Uccella di Santa Maria Capua Vetere e per i quali sono state emesse 52 misure cautelari per il personale della Penitenziaria.

Potrebbe anche interessarti