MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Inaugurato il murale per Apicella, a realizzarlo l’artista sammaritano Claudio Petito

E’ stato inaugurato oggi alle 11 il murale dedicato a Lino Apicella, il poliziotto ucciso l’anno scorso da una banda di rapinatori.

A realizzarlo è stato l’artista sammaritano Claudio Petito che ha immortalato per sempre Apicella sulla parete di un campo sportivo a Secondigliano.

Il 3 agosto 2021 – racconta l’artista – ebbi un incarico artistico molto importante, di uno spessore emotivo enorme, quello di rappresentare un ragazzo come me e tanti altri che tutte le mattine o la sera scendeva per lavorare e portare il pane a casa, un ragazzo di 37 anni di Nome Pasquale Apicella o per gli amici (Lino)“.

Non ho esitato a dire di sì – prosegue – sapendo a cosa sarei andato incontro, ho disegnato molti giorni studiando le ombre, le luci e tanto, il mio scopo non era e non sarà la pubblicità ma quello di onorare questo padre e marito. Il mio scopo è quello di far emozionare e ricordare Lino e che la sua morte non sia stata vana, spero di essere riuscito in tutto ciò attraverso la mia umile arte e voglio ringraziare ancora chi ha creduto in me dandomi piena fiducia partendo dalla signora Giuliana moglie di Pasquale e la Polizia di Stato“.

Lino Apicella, ucciso da rapinatori

Pasquale Apicella è stato ucciso a soli 37 anni mentre era in servizio travolto dall’auto di una banda di rapinatori. Era sposato con Giuliana e aveva due bambini, uno che aveva 7 anni e un’altra solo 3 mesi quando è andato via.

Potrebbe anche interessarti