MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Gardenaut, il giardino per bimbi autistici: orto, giostre, laghetto e area pic-nic

Inaugurato a Casagiove Gardenaut, il giardino inclusivo per bimbi autistici e non solo.

Bisogna ringraziare la famiglia Boggio (mamma Raffaella, papà Giuseppe con il piccolo Michele) e l’AMA Associazione Michele Autismo perché la Città di Casagiove sia entrata nel novero di quei pochissimi comuni nel mondo che sono sede di un giardino progettato e dedicato ai bambini con Disturbi dello Spettro Autistico (ASD)“, dicono dal Comune di Casagiove.

Gardenaut, il giardino per bimbi speciali

È stato inaugurato ieri sera in via Montecupo, il GARDENAUT, il giardino dove tutti i bambini ma in particolare quelli con bisogni speciali, possono, in maniera inclusiva, socializzare e giocare insieme.

Presente alla cerimonia il sindaco, Giuseppe Vozza, l’assessore alle politiche sociali, Anna Altavilla, Padre John della Parrocchia Santa Maria delle Vittorie, il vice-presidente della BCC Terra di Lavoro, Alessandro Della Valle ed i rappresentanti di tante associazioni del territorio che hanno sostenuto questo meraviglioso progetto.

L’Associazione AMA – continua il Comune – ha messo a disposizione il terreno di sua proprietà sul quale verranno svolte attività di vario tipo (laboratori, orto didattico) allo scopo di ospitare gruppi di bambini autistici, le loro famiglie, insieme però anche a bambini che non necessitano di bisogni speciali. L’ampio spazio è stato attrezzato con: aree per orticoltura (zucche e mais) ed erbe aromatiche, percorso dei cinque sensi a piedi scalzi, panchine, giostrine, piccolo laghetto con pesciolini, recinto con tartarughe di terra, sabbiera, percorso pedonale, piccolo capanno per gli attrezzi, area con tavoli da picnic dove poter fare ricreazione e svolgere attività laboratoriali per e con i bambini, con la collaborazione di personale specializzato. L’amministrazione comunale ha aderito al progetto “Casagiove Città Blu”.

AMA (Associazione Michele Autismo)

L’associazione “AMA” è nata nel 2021 con lo scopo di creare una rete d’informazione, sensibilizzazione e tutela dei diritti delle persone con lo spettro autistico. Si pone come primo obiettivo quello di aumentare la conoscenza dell’autismo, così da poter diminuire sensibilmente l’isolamento che le persone autistiche e le loro famiglie vivono quotidianamente, creando un ambiente sociale sempre più adatto a vivere con maggiore consapevolezza l’autismo e tutte le sindromi dello spettro autistico.

Potrebbe anche interessarti