Crollo palazzina nel Casertano, trovato il secondo disperso: è morto

E’ stato trovato morto il secondo disperso nel crollo della palazzina nel Casertano.

Dopo molte ore di lavoro e dopo aver estratto dalle macerie la donna dispersa ancora in vita, i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Caserta unitamente alle squadre provenienti dal Comando di Napoli e ai nuclei Usar (Urban Search and Rescue) del Comando di Caserta, Napoli e Roma, sono riusciti ad individuare ed estrarre dalle macerie anche il corpo esanime del secondo disperso.

L’intervento è ancora in corso per le operazioni di messa in sicurezza dell’intera zona. Sul posto è intervenuto anche il nucleo di Polizia Giudiziaria del Comando di Caserta per i rilievi volti a stabilire le cause del crollo.

Crollo palazzina, tra le cause una fuga di gas

Stamattina si è verificato il crollo della palazzina a Cancello Scalo, frazione del Comune di San Felice a Cancello. Le cause sarebbero da ricondurre ad una fuga di gas. I residenti della zona sarebbero stati allertati da un forte boato a causa di uno scoppio che avrebbe fatto tremare anche le loro abitazioni.

Una coppia è rimasta intrappolata sotto le macerie, la donna, Giuseppina, è stata trovata viva mentre per il marito non c’è stato nulla da fare. Poco fa è stato estratto il suo cadavere.

Seguiranno aggiornamenti.

Potrebbe anche interessarti