Record per Koulibaly: è il migliore in Europa League

 

Koulibaly

Nella giornata di oggi (ieri, ndr) sulla pagina ufficiale di Facebook della Uefa Europa League è stata pubblicato un post dedicato esclusivamente a Kalidou Koulibaly. Il giocatore francese, rigenerato rispetto alla scorsa stagione, sta impressionando non solo nel campionato italiano ma anche in Europa. Il centrale francese infatti è il giocatore che ha completato il maggior numero di passaggi (295) in questa edizione di Europa League.

12235683_10207822656075038_507560376_o

Come mai Koulibaly ha avuto questa inversione di tendenza rispetto allo scorso anno? Nel Napoli di Benitez il centrale francese più volte è stato criticato, per la sua scarsa attenzione nel marcare gli attaccanti avversari, inoltre il giocatore ha avuto parecchi black-out che non poche volte sono costati cari al Napoli.

Opera di Sarri? Il tecnico toscano ha innanzitutto studiato il giocatore, cercandolo di inserire nei suoi schemi poco alla volta. Infatti nelle primissime partite è partito spesso titolare Chiriches. Una volta che il giocatore ha cominciato ad entrare nel meccanismo difensivo azzurro vi è stato un cambio di rotta immediato. Infatti con il gioco di Sarri il centrale difensivo subisce meno gli uno contro uno, in quanto coperto dal terzetto di centrocampo; in tal modo siccome la linea difensiva del Napoli gioca sempre molto alta, la sua capacità di anticipare calza a pennello in tale situazione di gioco.

Il giocatore ha acquisito sempre di più consapevolezza dei suoi mezzi sfoderando a volte prestazioni impeccabili, infatti la sua indisciplina è stata col tempo curata da mister Sarri, che lo ha reso solo un lontano parente del Koulibaly dell’anno scorso.

I black-out del passato ormai sono solo un lontano ricordo, il centrale francese si appresta sempre di più a diventare il leader indiscusso del reparto difensivo, che ormai subisce pochissime reti. Un unico neo: le troppe ammonizioni che lo faranno saltare la trasferta di Verona. Un problema? Non vi preoccupate c’è mister Sarri.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più