Napoli, per De Guzman e Zuniga niente cena di Natale: ecco dove andranno

De Guzman

Di certo non avranno cantato “Aggiungi un posto a tavola”, visto che tra gli azzurri che hanno preso parte alla classica cena di fine anno il Calcio Napoli ha dovuto far a meno dell’olandese Johnatan De Guzman e del colombiano Juan Camilo Zuniga, non presentatisi al locale Villa D’Angelo per festeggiare assieme ai compagni, a Sarri e allo staff tecnico e dirigenziale l’imminente Natale e perché no, anche il buon momento della squadra.

Giovedì sera così, di fatto, si è probabilmente vissuto l’epilogo di una storia – quella tra i due calciatori ed il club partenopeo – già segnata da tempo. Addirittura dalla stagione 2012-2013 per quel che concerne Zuniga. Il terzino dei cafeteros, infatti, proprio in quell’annata subì un grave infortunio dal quale, di fatti, non si è mai ripreso del tutto, scendendo in campo da allora solo diciotto volte, nonostante il suo lauto stipendio.

LEGGI ANCHE
Abeti e pini, l’importanza delle loro foreste: a Natale meglio sintetico o naturale?

Gli scade nel giugno 2017, ma il Napoli ha intenzione di disfarsene già nel prossimo mercato invernale. Le sirene, come è sempre stato nelle ultime sessioni, non mancano, col calciatore che pare – secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport – intenzionato a restare in Italia. Il Bologna potrebbe accontentarlo.

Meta straniera, invece, per quel che riguarda De Guzman, che con Sarri non ha praticamente mai trovato spazio. Per lui ci sarebbe sempre – stando all’edizione odierna della Gazzetta dello Sport l’interesse del Bournemouth. Gli inglesi, in effetti un pensierino lo avevano fatto anche in estate, ma poi non se ne fece nulla. Adesso, la lunga panchina a cui è stato costretto il trequartista olandese dall’arrivo del tecnico toscano potrebbe convincerlo ad emigrare verso altri lidi.

LEGGI ANCHE
Napoli, vicinissimo il primo acquisto: nuovo indizio da Torino

Al Napoli, infatti, dopo le 36 presenze (e 7 gol) raggiunte l’anno scorso con Rafa Benitez in panchina, in questa stagione è stato sempre escluso dalla lista dei titolari, senza mai subentrare nemmeno come riserva. In Inghilterra potrebbe, invece, tornare a dare il suo contributo, come ha già fatto nelle stagioni 2012-2013 e 2013-2014 con la maglia dello Swansea.

Potrebbe anche interessarti