Sarri: “C’è una cosa che farei volentieri. Per lo Scudetto c’è una squadra senza rivali”

Sarri De Laurentiis Napoli
foto: sscnapoli.it

Napoli – Sassuolo finisce 3-1, permettendo così al Calcio Napoli di preservare la testa della classifica di Serie A e di continuare a volare alto. Non certo quello che fa l’allenatore toscano Maurizio Sarri, che come sempre mantiene i piedi per terra e getta acqua sul fuoco sui sogni dei tifosi partenopei. Ben altro atteggiamento, però l’allenatore lo riserva quando parla di uno dei giocatori con i quali ha legato probabilmente di più dal punto di vista umano, Gonzalo Higuain, che anche dopo la partita di stasera ha voluto dedicare una frase affettuosa al suo mister.

Queste le parole di Sarri ai microfoni di Mediaset Premium: “Abbiamo fatto bene, abbiamo preso gol dopo 2 minuti contro una squadra che in questo campionato quando ero andata in vantaggio aveva sempre vinto. Non era facile, il Sassuolo è una squadra forte e organizzata, siamo stati bravi, potevamo anche fare il terzo gol per chiudere la gara”.

Certo, invece, non si può considerare chiuso il discorso Scudetto: “Ora non pensiamo allo Scudetto ma alla Coppa Italia che giocheremo martedì contro l’Inter, in una gara che ci potrà portare alle semifinali. Mentre per quanto riguarda il campionato, se guardiamo gli ultimi quattro campionati in Italia c’è una squadra che li ha vinti tutti, per cui ritengo che la Juventus al momento non abbia rivali. Consideriamo che ha vinto anche tre Supercoppe Italiane e l’anno scorso hanno giocato una finale di Champions League“.

Il jolly che, però Sarri potrebbe pescare dal mazzo si chiama Gonzalo Higuain, che alla trasmissione Sabato Sprint (Rai Due) hanno ancora una volta accostato al Pallone d’Oro. Ecco il pensiero del suo allenatore a tal proposito: “Purtroppo il Pallone d’Oro è un trofeo che assegnano i giornalisti, se lo assegnassero gli allenatori credo che Gonzalo sarebbe almeno in lizza, se lo meriterebbe di sicuro per tutto quello che sta facendo a livello personale e per il lavoro che fa per la squadra“.

Ciò che invece meriterebbe Sarri, invece, è la conferma della società, verso cui il mister azzurro si è detto più che disponibile, dicendosi disponibile a rimanere volentieri sulla panchina del Napoli. La palla passa dunque al club e al presidente Aurelio De Laurentiis, che ultimamente ha comunque blindato Sarri a parole, parlando di 4 opzioni per i prossimo 4 anni.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più