Numeri e curiosità: Sampdoria-Napoli ai raggi X

sampdoria-napoli

Archiviati, o quasi, i postumi della sconfitta contro l’Inter in Coppa Italia con il caso Sarri-Mancini a tenere banco, il Calcio Napoli si rituffa in campionato. L’avversario di turno sarà la Sampdoria di Vincenzo Montella. Le due squadre si affronteranno per la 49sima volta allo stadio Luigi Ferraris di Genova. Nelle precedenti 48 sfide, i padroni di casa sono usciti vittoriosi per ben 20 volte, il pareggio si è verificato in 17 occasioni e la vittoria del Napoli è maturata in 11 sfide. L’ultima volta che i blucerchiati si sono imposti sui partenopei risale al 16 maggio 2010 quando una rete di Giampaolo Pazzini decise il match. Il Napoli invece, dal canto suo, ha fatto registrare l’ultimo bottino pieno in terra ligure l’11 maggio 2014 con un pirotecnico 2-5. L’anno scorso il match finì in parità (1-1) con le reti di Eder ed il pareggio in extremis di Duvan Zapata.

La squadra di Vincenzo Montella è reduce da un periodo non certo brillante, con appena sette punti raccolti nelle ultime nove giornate di campionato. Spulciando un po di dati, si può constatare come la Sampdoria abbia la quarta peggior difesa del torneo, con 32 reti incassate. La squadra di Maurizio Sarri, invece, è reduce da quattro vittorie consecutive e, con 41 gol all’attivo, è il miglior attacco della serie A. I numeri sul possesso palla medio parlano di un 48,5% per la Sampdoria attestandosi, in questo speciale piazzamento, al tredicesimo posto. Il 57,6% rappresenta il possesso palla medio del Napoli che si posiziona al terzo posto, alle spalle di Juventus (58,3%) e Fiorentina (59,1%).

L’attaccante brasiliano Eder ha segnato quattro gol al Napoli realizzati negli ultimi quattro incontri, mediamente un gol a partita. Stesso numero di gol messi a segno da Gonzalo Higuaìn ai doriani in altrettante presenze, ma con due doppiette. Sampdoria e Napoli pronte per la 21sima giornata di campionato. Buona visione.

Potrebbe anche interessarti