Ennesimo scandalo in Serie A, tra gli indagati anche il presidente De Laurentiis e un ex Napoli

De LaurentiisIl calcio non finisce mai di stupire, purtroppo non sempre in positivo. E’ di poco fa, infatti, la notizia di un ennesimo scandalo che si sta abbattendo in queste ultimissime ore sul campionato di Serie A. Stavolta sono fatture false ed evasioni fiscali ad essere sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti. Nel mirino della procura di Napoli, che – come riportato dal portale del quotidiano La Repubblica – ha aperto un’inchiesta ufficiale, ci sarebbero numerosi personaggi che appartengono ancora una volta ai vertici di uno sport che sta divenendo sempre di più un mero business, ma anche vari calciatori, alcuni dei quali non giocano, tuttavia, più in Italia.

In particolare, secondo le prime ricostruzioni e le prime notizie che giungono dalle stanze segrete della magistratura, sarebbero ben sessantaquattro le persone indagate. Tra questi figura anche il presidente del Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis, e una vecchia conoscenza della squadra partenopea, ovvero il “pocho” Ezequiel Lavezzi, che ha indossato la maglia azzurra tra il 2007-2008 e il 2011-2012.

Molti altri nomi illustri, tuttavia, sono finiti sui taccuini del procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli e dei pm Stefano Capuano, Vincenzo Ranieri e Danilo De Simone. Per quanto concerne i dirigenti e procuratori sono 45 le persone coinvolte dalle indagini. Oltre al presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, infatti, ci sono: Alessandro Moggi, Marco Sommella, Vincenzo Leonardi, Riccardo Calleri, Umberto Calaiò, Leonardo Rodriguez, Fernando Hidalgo, Aleandro Mazzoni, Edoardo Rossetto, Enrico Preziosi, Antonio Percassi, Luca Percassi, Claudio Garzelli, Giorgio Perinetti, Luigi Corioni, Gianluca Nani, Sergio Gasparin, Pietro Lo Monaco, Igor Campedelli, Maurizio Zamparini, Rino Foschi, Daniele Sebastiani, Andrea Della Valle, Oronzo Corvino, Alessandro Zarbano, , Luciano Cafaro, Jean Claude Blanc, Alessio Secco, Marco Moschini, Renato Cipollini, Aldo Spinelli, Adriano Galliani,  Tommaso Ghirardi, Pietro Leonardi, Pasquale Foti, Eduardo Garrone, Marino Umberto, Massimo Mezzaroma, Roberto Zanzi, Giovanni Lombardi Stronati, Claudio Lotito, Francesco Zadotti, Sergio Cassingena, Massimo Masolo, Dario Cassingena.

Tra i calciatori ed ex calciatori, invece, oltre a quello di Lavezzi spuntano i nomi di: Gustavo German Denis, Quintero, Adrian Mutu, Ciro Immobile, Matteo Paro, Pasquale Foggia, Hernan Crespo, Antonio Nocerino, Marek Jankulovski, Cristian Chavez, Inacio David Fideleff, Gabriel Paletta, Emanuele Calaiò, Cristian Molinaro, Rios Pavon, Diego Alberto Alberto Milito.

Al momento la guardia di finanza sta eseguendo perquisizioni a raffica nelle sedi dei club coinvolti,  tra cui anche quello di De Laurentiis, e in alcune abitazioni degli indagati, che sarebbero tutti appartenenti ai campionati di calcio di Serie A e Serie B. Un’indagine, definita “Fuorigioco” – stando a quanto riportato dal portale Il Messaggero.it -, avviata dalla polizia tributaria nel 2012 e che al momento avrebbe già portato al sequestro, ai danni del Napoli, di beni per un valore pari a circa 12 milioni di euro.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più