Apuzzo: “Insigne? Non capisco perché nessuno ne parla…”

Lorenzo InsigneMancano pochi mesi all’inizio degli Europei di Francia, così come alle convocazioni del ct della nazionale italiana Antonio Conte. Proprio l’ex allenatore della Juventus, era ieri presente allo stadio Olimpico per assistere al match tra Lazio e Calcio Napoli. Osservato speciale, manco a dirlo, Lorenzo Insigne. Il fantasista azzurro si sta rendendo protagonista di una grande stagione, e anche ieri ha lasciato il segno sulla partita con l’assist per il 2-0 firmato da Callejon. Eppure, Insigne non è così sicuro di far parte degli azzurri che voleranno in Francia a giocarsi l’Europeo. Già vi abbiamo ricordato diversi mesi fa il rapporto abbastanza teso tra Conte e Insigne, ma adesso si aggiunge un nuovo “problema”, Stephan El Shaarawy.

L’esterno ex Milan, nuovo acquisto della Roma, è partito alla grande, avendo realizzato già 2 gol in 2 presenze. Numeri incoraggianti, che però non possono essere paragonati alla stagione eccezionale di Insigne, che insieme ad Higuain forma la coppia-gol più forte del campionato. A pensarla così è Ernesto Apuzzo, ex allenatore del Napoli Primavera, che ai microfoni di Radio Punto Zero ha ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Insigne è stato con me per un anno e mezzo, parlare di lui mi fa venire la pelle d’oca. E’ maturato davvero tanto. El Shaarawy? Provo rabbia quando sento parlare di lui e non di Insigne, che meriterebbe più di tutti la nazionale“. Prosegue: “La Juventus fa paura, inoltre è abituata a vincere a differenza del Napoli. Allo Stadium non c’è storia, ogni fischio arbitrale è a loro favore”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più