Agente Sarri: “Certa gente dovrebbe vergognarsi! Juventus? Vinto grazie al fattore C”

Maurizio Sarri formazioni ufficiali

Uno degli artefici, se non il principale artefice della gloriosa cavalcata del Calcio Napoli fin ad ora in questa stagione è senza dubbio Maurizio Sarri. L’allenatore napoletano è stato capace in pochissimo tempo di risollevare un ambiente distrutto dopo l’ addio di Benitez, l’eliminazione in semifinale di Europa League ad opera del Dnipro e la Champions mancata all’ultima giornata contro la Lazio oltre a dare nuova verve ad un campione come Higuain finalmente ritrovatosi.

“Sarri è un appassionato di ciclismo, sotto il traguardo può arrivare un velocista da dietro, non per forza chi tira la corsa” dice di lui il suo agente, Alessandro Pellegrini, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli per commentare la sconfitta del suo assistito nell’ultima partita di campionato contro i bianconeri. “La Juve è stata aiutata in buona parte dal cosiddetto fattore C” aggiunge il procuratore che si mostra comunque soddisfatto per la prova della squadra che ha dato filo da torcere ai Campioni d’Italia e che stava per raggiungere l’obiettivo del pareggio.

Poi la frecciatina verso il tribunale sportivo che, a pochi giorni dalla partitissima, ha disposto la chiusura del settore ospiti negando così la possibilità a gran parte del tifo partenopeo di poter sostenere dal vivo i propri beniamini: “L’assenza dei tifosi si è sentita, il San Paolo è veramente il 12esimo uomo in campo. Stando a Torino mi sono accorto di quanto fosse il supporto di quest’ultimo a fare la differenza a Napoli”.                                                       

Infine lo sfogo verso tutti coloro che criticano la panchina azzurra: “Smettiamola di criticare la panchina. La gente che dice che la panchina del Napoli non è adeguata deve vergognarsi. E’ chiaro che la Juve, avendo un fatturato maggiore del nostro, possa permettersi di lasciare campioni in tribuna”. Effettivamente è proprio grazie alle “seconde linee” che il Napoli è in corsa anche in Europa League: competizione che sicuramente gli azzurri onoreranno fino alla fine.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più