Reina: “Vorrei chiudere la carriera in azzurro! Dopo il mio ritiro…”

 

Foto: sscnapoli.itA poche ore dalla sfida al San Paolo contro il Villarreal decisiva per il passaggio del turno in Europa League, Pepe Reina portiere del Calcio Napoli intervistato ai microfoni di Onda Cero (emittente spagnola) ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Oltre a Real e Barcellona, i risultati delle squadre spagnole in Europa sono sotto gli occhi di tutti. L’Atletico ha sempre un lungo cammino, e le altre squadre spagnole quando partecipano all’Europa League risultano sempre protagoniste. Stasera sarà sicuramente una sfida non semplice, ma abbiamo comunque fiducia. Lo sappiamo, il Villarreal è forte e lo rispettiamo, ma possiamo ribaltare il risultato dell’andata e qualificarci”. 

Poi il suo pensiero su Sarri e il paragone con Benitez: “Sarri ha portato un nuovo gioco e nuove idee. La squadra in questo modo gioca bene, anche Benitez però ha avuto dei risultati importanti in azzurro, non a caso ha vinto due titoli in due anni. Per qualche motivo a Madrid non è riuscito a lavorare con serenità, ma per me resta un esempio come allenatore: lo reputo il mio padre sportivo”.

Infine qualche considerazione sulla stagione degli azzurri e il suo futuro: “Ad inizio stagione nessuno si sarebbe aspettato di vederci in corsa per lo scudetto, sicuramente la Juventus è la favorita per la vittoria finale, dal momento che ha vinto quattro scudetti di fila, ma lottare con loro è già un gran traguardo. Speriamo di vincere qualche trofeo anche quest’anno. A Napoli sto benissimo, il calcio qui è come una religione e rappresentare i tifosi ogni domenica per me è motivo d’orgoglio. Sicuramente voglio stare qui ancora qualche anno e forse chiudere la carriera in maglia azzurra. Addirittura sto pensando di vivere qui anche dopo che mi sarò ritirato”.

Potrebbe anche interessarti