Reina non saluta i tifosi azzurri a fine gara: il motivo farà felice il popolo napoletano

 

Peppe ReinaNon è un bel momento per il Calcio Napoli, alle prese con una serie di risultati grigi in campionato, e con l’uscita a sorpresa dalle scene europee. Nel doppio confronto con il Villarreal contro gli azzurri ha remato anche la sfortuna, avversaria del Napoli anche con il Milan. Certo, il periodo di forma smagliante è indubbiamente alle spalle, e la squadra di Sarri ora dovrà ricompattarsi al meglio per rialzarsi e puntare forte alla vetta, distante solo un punto. E’ quando si naviga in un mare di difficoltà che si vedono i veri leader del gruppo, è in mezzo alla tormenta che i guerrieri più valorosi si sacrificano a nome della patria.

Chi è un condottiero di natura è Pepe Reina, il calciatore forse più legato ai colori azzurri e alla città, a tal punto da arrivare a progettare il suo futuro, non solo professionale, proprio a Napoli. Pepe ha Partenope nel sangue, e anche ieri ha dimostrato con un gesto semplice ma significativo, il suo attaccamento alla maglia del Napoli. Al triplice fischio di ieri, infatti, come riporta l’edizione odierna del “Il Mattino“, il portiere spagnolo non ha partecipato al saluto ai tifosi – ieri più che mai generosi – presenti sugli spalti, ma è scappato via negli spogliatoi a testa bassa. Il motivo, però, non è per una mancanza di rispetto nei confronti dei napoletani, anzi, perché Reina era così amareggiato dal risultato che ha preferito rintanarsi nella sua solitudine per sfogare la rabbia di una eliminazione inaspettata e, quindi, ripartire da subito verso nuovi successi. Lo stesso portiere ha tweettato poco fa:

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più