Callejon: “Scudetto? Non è più bestemmia. I tifosi ci sono vicini, possiamo farcela!”

Le voci del prepartita. Per il Mattino è cosa fatta, Callejon tornerà in Spagna

Il Calcio Napoli vince contro il Chievo e, almeno per una notte, si porta in testa alla classifica. Una partita che ha visto gli azzurri dominare gran parte della gara. Ma, almeno nei primi minuti, la squadra di Sarri è andata sotto di un gol. Ma la reazione è stata veemente, grazie alle  reti di Higuain e Chiriches nel primo tempo, e di Callejon nel secondo. Un 3-1  che non ammette repliche insomma, e che regala al Napoli 3 punti pesanti, dopo settimane non facili.

Ai microfoni di Mediaset Premium si è presentato uno dei protagonisti dell’incontro, Jose Maria Callejon. Queste, le sue dichiarazioni al termine della gara: “Come sto? Ho preso solo una botta alla caviglia, sto bene. Abbiamo fatto tante partite buone, ma non abbiamo vinto, oggi invece finalmente siamo ritornati alla vittoria. Continuiamo a lavorare per restare in alto in classifica”. Inevitabile, una domanda sulle possibilità di vincere lo scudetto, ora che il Napoli è primo in classifica, almeno per una notte. Callejon non si nasconde, ma anzi crede nel massimo obiettivo stagionale: “Il sogno scudetto è possibile, la gente è con noi anche quando non vinciamo. Oggi abbiamo fatto una buona prestazione. Scudetto? No, non è più un bestemmia. Ripeto, se giochiamo così, prima o poi…

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più