Auriemma non ci sta al tappeto rosso e lancia un appello al Sassuolo in vista della Juve

Raffaele Auriemma

Ieri, nel corso della trasmissione televisiva, Tiki Taka sulle reti Mediaset, Raffaele Auriemma si è soffermato sulla lotta per il campionato. Si sa, adesso la lotta tra Calcio Napoli e Juventus va avanti sul filo del rasoio e molto importante sarà per entrambe le squadre tenere i nervi saldi e la concentrazione sempre alta, poiché il calendario delle prossime dieci partite vedrà le due formazioni che in questo momento se la giocano per il campionato, impegnate soprattutto in gare contro le cosiddette provinciali.

Quando le squadre si chiudono perché sono scese in campo soltanto per il pareggio, magari essenziale per la lotta alla salvezza, oppure quando sai che prima di te la tua avversaria per il campionato ha già vinto e sei costretto ad ottenere i tre punti a tutti i costi, devi avere la tempra giusta per continuare a fare il tuo gioco e non cadere nei tranelli tattici che le provinciali sono brave a prepararti.

Tuttavia non tutte le squadre in lotta per la salvezza riescono a tirare fuori il massimo con le squadre di vertice. Spesse volte le piccole hanno dovuto inchinarsi alla Juventus, mentre appaiono più convinte con squadre come il Napoli. Forse è un discorso di blasone storico: la Juventus la temono tutti per quello che rappresenta nella storia del calcio italiano o magari per i rapporti che ha con molte società di calcio meno blasonate della Serie A come delle serie inferiori. O forse è soltanto un impressione del tifoso e le squadre ci mettono sempre lo stesso impegno con tutti e quel che conta è l’esperienza che hanno i giocatori della Juventus e altri giocatori non hanno. Non possiamo dirlo senza l’apporto di prove e fatti concreti.

Ma Raffaele Auriemma non ci sta e ieri sera, essendo presente come ospite nella trasmissione di Gianluigi Pardo, il capitano del Sassuolo Francesco Magnanelli, il giornalista di Tuttosport gli ha lanciato un accorato appello: “Non fate come quelle squadre che partono già  battute contro la Juventus. È vero, tutti dicono che i bianconeri sono imbattibili e che stanno ammazzando il campionato, ma se ripetete le ultime partite, senza darla per persa, avrete delle ottime chances di fare risultato. Chi parte sconfitto è già morto!”.

Potrebbe anche interessarti