Il lavoro oscuro di David Lopez: da flop ‘beniteziano’ a 12esimo di Sarri. Lo dicono i numeri

David LopezIl Calcio Napoli si prepara per il rush finale. 10 partite al termine del campionato, la Juventus dista solo 3 punti e per il momento i partenopei sono riusciti a tenere a bada la Roma nonostante lo sprint della compagine di Spalletti. Obiettivi Coppa Italia ed Europa League sfumati, per gli azzurri non resta che provarci fino in fondo per lo scudetto blindando anche il secondo posto che può valere oro in ottica futura. E, senza le competizioni infrasettimanali, Sarri potrà sfruttare al meglio l’organico a disposizione, con alcuni nomi su tutti che potrebbero risultare decisivi da qui alla fine: Chiriches, Grassi – neo acquisto e appena rientrato dal lungo stop – David Lopez, Valdifiori, Mertens e Gabbiadini, con questi ultimi due considerati da tutti come riserve di lusso.

L’edizione odierna del Corriere dello Sport però si è soffermata soprattutto sul centrocampista spagnolo. David Lopez è infatti considerato “il primo dei non titolari“, essendo di fatto il 12esimo uomo di mister Sarri. I dati parlano chiaro: 14000 minuti giocati tra campionato e coppe, anche più di Mertens, Chriches e Valdifiori che inseguono rispettivamente con 1321, 1317 e 1253 minuti. 10 partite su 10 giocate tra Europa League e Coppa Italia, 19 in campionato con 5 da titolare e 14 da subentrato: insomma, chi lo definiva un flop dell’era Benitez ora dovrà ricredersi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più