Udinese-Napoli 3-1. Le pagelle : Insigne fantasma, si salvano Allan e il Pipita

InsigneIl peggior  Calcio Napoli della stagione dice probabilmente addio alla corsa scudetto dopo una prestazione disastrosa. I ragazzi di Sarri sono irriconoscibili e non riescono a sfatare il tabù Udinese. La Juventus ora è a +6.

Gabriel 5- Esordio in campionato per il portiere brasiliano che è sicuramente il protagonista assoluto nel primo tempo: in occasione del primo rigore si tuffa in modo goffo e non riesce a trattenere il pallone, riesce poi a neutralizzare il secondo calcio di rigore assegnato ai friulani ma al 46′ con un errore grossolano regala la palla agli avversari e di conseguenza la rete del 2-1.

Hysaj 5.5- Partita sottotono per il terzino albanese, non soffre tantissimo sulla sua fascia ma in diverse occasioni appare distratto e disorientato. Nella fase offensiva non riesce ad aiutare Callejon con le sue solite sovrapposizioni e non riesce mai ad arrivare fin in fondo per poi crossare o servire gli attaccanti.

Koulibaly 5- Inizia bene vincendo tutti i duelli contro Duvan Zapata poi però al 13′ commette fallo in area di rigore su Badu e dopo questo errore perde fiducia.  Nel secondo tempo cala di lucidità e concentrazione e rischia anche di essere espulso.

Albiol 5.- Nel primo tempo è sicuramente il migliore nella fase difensiva con i suoi soliti interventi e costringe Thereau a defilarsi sulla fascia o ad arretrare a centrocampo. Nella riprese invece anche lui si arrende e in occasione del terzo goal viene proprio battuto dall’attaccante dell’Udinese.

Ghoulham 4.5- Partita disastrosa del terzino sinistro del Napoli soprattutto in difesa dove permette a Widmer di entrare in area e di crossare liberamente. Nel primo tempo regala un calcio di rigore all’Udinese, in occasione del secondo goal invece mette in difficoltà Gabriel con un brutto retropassaggio e il in occasione del terzo centro friulano permette ancora una volta a Widmer di crossare e trovare Thereau che chiude i giochi.

Allan 6.5- Il brasiliano è probabilmente il migliore in campo per il Napoli. Non sente la pressione dell’incontro nonostante sia un ex e a centrocampo lotta e recupera diversi palloni . I suoi compagni di reparto però  non riescono a seguire i suoi ritmi e si ritrova da solo a lottare contro tutti i centrocampisti avversari.

Jorginho 5.5- In ombra nel primo tempo, riesce nel secondo a toccare molti più palloni ma le sue verticalizzazioni non sono sempre precise. I suoi passaggi sono quasi sempre scontati e non riesce  ad innescare gli attaccanti azzurri.(73′ El Khaddouri S.V) 

Hamsik 5- Il capitano scrive un importante pagina di storia con la maglia del Napoli collezionando la presenza numero 396. L’emozione per questo record però gioca un brutto scherzo, Hamsik infatti è un fantasma per gran parte della partita. Quando cala la pressione degli avversari prova ad illuminare la manovra offensiva ma continua a commettere errori grossolani.

Callejon 5 – Completamente assente oggi lo spagnolo. Manca il solito lavoro nella fase difensiva e ne risente tutta la squadra ma anche in attacco non riesce a incidere, i suoi inserimenti non creano alcun pericolo alla difesa dell’Udinese e spesso è ben marcato da Felipe.(58′ Mertens 5)- Il belga non riesce a superare la difesa avversaria andando spesso a sbattere contro i difensori. Per concludere si lascia ammonire per simulazione.

Higuain 6- Il pipita è l’unico che tenta di reagire e di trascinare i compagni ma spesso finisce per essere egoista. Nonostante la sosta per le nazionali e una brutta prestazione della squadra riesce comunque a trovare la rete che gli permette di superare il numero di goal di Cavani. La rabbia e la foga che sono un arma in più in tutte le sue  partite questa volta però sono  controproducenti  e Higuain che discute con l’arbitro per tutta la partita, viene spedito dritto negli spogliatoi per doppia ammonizione al 75′.

Insigne 5- Il fantasista napoletano dopo una grandissima prestazione con la maglia della nazionale fa capire subito di non essere in giornata con errori alquanto banali per un giocatore  con le sue qualità. Anche per il Magnifico parliamo probabilmente della peggior partita della stagione, non è cosi che riuscirà a convincere il ct Conte per una maglia ai prossimi europei.(71′ Gabbiadini S.V)

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più