Napoli-Verona 3-0. Le pagelle: Callejon implacabile, Hamsik trascinatore

Callejon
il Calcio Napoli reagisce alla grande alla sconfitta di domenica scorsa ad Udine, e torna a sorridere battendo il Verona in maniera convincente. Di seguito le pagelle degli azzurri:

Reina 6– Il suo ritorno in campo dona energia e concentrazione a tutto il pacchetto arretrato.  Guarda i compagni battere agevolmente il Verona, e se non fosse per qualche pallone bloccato in uscita a metà secondo tempo, la sua presenza in campo non si sarebbe nemmeno notata. Comparsa.

Hysaj 6,5- Si diverte più del solito ad avanzare lungo la prateria lasciata sul suo lato dal Verona. Per tutta la gara avanza impetuoso, sfiorando l’assist vincente in diverse occasioni. In difesa non sbaglia praticamente nulla, servendo i compagni anche nelle situazioni più ingarbugliate. Impetuoso.

Albiol 6,5- Annulla completamente Pazzini e mantiene a bada Rebic con destrezza e determinazione. anticipa puntualmente il suo diretto avversario vincendo a sua volta tutti i duelli aerei. In diverse occasioni lascia spazio a Chiriches d’impostare, pensando principalmente a guidare la difesa in ripiegamento. Puntuale.

Chiriches 6,5- Buonissima la prestazione del centrale rumeno, che fin dall’inizio della gara imposta l’azione dalle retrovie senza particolari problemi. Quando si trova a fronteggiare Juanito è bravo a non farsi superare scegliendo bene il tempo dell’intervento. In sostanza riesce a non far rimpiangere Koulibaly. Rassicurante.

Ghoulam 6,5- Costante nella sua spinta per tutta la durata della gara, è bravo a farsi trovare sempre pronto sulla sinistra scambiando abilmente con Insigne. Nessun particolare problema sul suo lato, vista la scarsa vena offensiva del Verona. Tutto sommato una partita senza fronzoli per l’esterno algerino. Sereno. (88′ Strinic s.v.)

David Lopez 6,5- Sarri lo preferisce ad un Allan che forse era stato l’unico ad essere convincente ad Udine, ma lo spagnolo non fa rimpiangere il brasiliano offrendo la sua solita prestazione di quantità e polmoni a centrocampo. Prova anche qualche sortita offensiva con risultati discreti. Sostanzioso.

Jorginho 6,5- Lo si rivede distribuire palloni con disinvoltura e semplicità, fornendo al centrocampo il dinamismo mancato ad Udine. Nel primo tempo sbaglia giusto qualche suggerimento, ma nel secondo risulta pressoché perfetto. Distributore.

Hamsik 7- Dopo qualche prestazione in chiaroscuro sfoderando una prestazione da vero capitano. Trascina i suoi alla vittoria  grazie ad un’assist magnifico per Callejon che procura il rigore del raddoppio degli azzurri. Per tutta la gara è bravissimo a farsi trovare in tutte le zone del campo e tra le linee di centrocampo e difesa del Verona. Per lui una prestazione a centrocampo da vero Trascinatore. (80′ Chalobah s.v.)

Callejon 7,5- In assoluto il migliore di questa partita. Imprendibile quando taglia la difesa avversaria è fondamentale prima sul goal dell’uno a zero e poi a procurarsi il rigore fondamentale del due a zero. Nel secondo tempo segna grazie all’assist di El Kaddouri sfiorando anche il raddoppio nel finale. Implacabile.

Gabbiadini 7- Sfortunato nei primi minuti quando prima il palo e poi uno strepitoso Gollini gli negano la gioia del goal. Ma poi si rifà facendosi trovare pronta sulla respinta dell’estremo difensore avversario. Nel secondo tempo Sarri lo sostituisce dopo una ventina di minuti, e Manolo esce dal campo visibilmente deluso (giustamente). Cecchino. (67′ El Kaddouri 6,5)– Entra in maniera vivace in partita donando anche l’assist vincente per il goal di Callejon. Poi mantiene bene il possesso del pallone scambiando con i compagni. Pimpante.

Insigne 6,5- In diverse occasioni si ostina e forza la giocata anche quando non dovrebbe, è bravo però a trovare puntualmente Callejon alle spalle della difesa avversaria. Senza Mertens riesce a mantenere il ritmo dell’intera gara senza particolari contraccolpi. Energico.


Potrebbe anche interessarti