Video. Quando Maradona annichilì San Siro

Inter-Napoli

Sabato sera alla Scala del Calcio andrà in scena uno dei più grandi classici del nostro campionato. Fascino a parte, la partita tra Inter- Calcio Napoli è l’ennesima prova di maturità a cui saranno sottoposti i ragazzi di Sarri che faranno di tutto pur di difendere quel secondo posto che a fine stagione si tramuterebbe in un biglietto d’accesso alla competizione europea più importante passando per la porta principale. I nerazzurri, dalla loro, credono ancora di poter agguantare il terzo posto nonostante i tanti punti di distacco che li separano dalla Roma e venderanno cara la pelle. Tradizionalmente, Milano è stata quasi sempre ostica per i partenopei che nella loro storia sono riusciti ad espugnare questo terreno solo in rarissime occasioni. C’è però una partita che i tifosi partenopei non dimenticheranno mai, al di là del risultato.

E’ il 10 novembre del 1985. Luci a San Siro per il Big-Match della 10a giornata tra il biscione guidato da Karl Heinze Rummenigge e i partenopei di quel pregevole talento che è Maradona alla sua seconda stagione in maglia azzurra. Sold out. Il settore ospiti del Meazza è da pelle d’oca: ci sono più di 15.000 napoletani pronti cantare e a spingere la squadra di Bianchi verso una vittoria che avrebbe proiettato gli interpreti in campo quel giorno dritti nel libro di storia. Nonostante i tanti campioni in campo però, nel primo tempo vige il tatticismo con le due compagini che non riescono a penetrare le difese avversarie. Sembra trattarsi di una di quelle partite destinate a concludersi sullo 0-0. Ma nella ripresa la musica cambia. Di: Bruno Giordano, dirige l’orchestra: mister Ottavio, canta: El Pibe de Oro. Minuto 49′, cross millimetrico dell’attaccante azzurro per Diego che stoppa di petto, elude Baresi e fulmina Zenga per l’1-0 Napoli. Lo stadio è una bolgia. C’è chi addirittura piange dalla gioia perché vede vicino l’obiettivo. Troppo presto però per esulatere. Ad un quarto d’ora dal termine, ecco un inutile fallo di Bertoni su Collovati che si lascia platealmente cadere quel tanto che basta per ottenere il rigore a favore. Dal dischetto va Brandy. Pallone da una parte, Garella dall’altra. Finisce così. O meglio, il Napoli non molla e continua ad attaccare ma le speranze azzurre vengono meno sull’errore di Caffarelli a partita ormai conclusa.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=LutI1nATzz4[/youtube]

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più