Napoli-Frosinone, non solo Higuain. Ecco tutti i record che restano da battere

foto da sscnapoli.it
foto da sscnapoli.it

Il campionato volge al termine, manca una sola giornata alla fine e il Calcio Napoli si gioca il secondo posto davanti ai suoi tifosi. Il destino è nelle mani degli azzurri che battendo il Frosinone finirebbero secondi in classifica e quindi entrerebbero dalla porta principale nella massima competizione europea. Quest’ultima giornata darà la possibilità ai ragazzi di Sarri, ad un calciatore in particolare, di battere diversi record ed entrare così nella storia della seria A. Senza tralasciare che l’obbiettivo più importante è finire davanti alla Roma.

Gonzalo Higuain ha la possibilità di entrare nella storia della seria A battendo il record di Nordahl. Il Pipita infatti ad oggi dopo 37 giornate ha segnato 33 reti in 34 partite. Segnando quindi tre reti nel match contro il Frosinone salirebbe a quota 36 reti, diventando di fatto il primo calciatore a segnare 36 gol in una sola stagione della seria A. Questo il traguardo a cui punta il Pipita che però anche segnando una sola rete eguaglierebbe quanto fatto da Nordahl nella stagione 1950-1951. Segnando due reti invece eguaglierebbe l’altro record sempre di Nordahl della stagione 1949-1950.

Per il Napoli invece ci sono alcuni record a portata di mano e tanti altri già battuti in questa fantastica stagione. Se il Napoli batte il Frosinone supera il record già stabilito con il Torino, vincendo 25 partite in campionato. Record di vittorie che si estende anche ai successi all’ombra del Vesuvio: gli azzurri sono al momento a 15 vittorie casalinghe (ed è già record) ma battendo il Frosinone arriverebbero a 16 (record assoluto in un campionato a 20 squadre). Con o senza vittoria un altro traguardo è quello di punti: il Napoli è fermo a 79 e con la vittoria contro il Frosinone allungherebbe questa distanza toccando quota 82. Record anche di imbattibilità: se la squadra di Sarri sabato non perde, quest’anno non avrà mai perso in casa (una sola sconfitta arrivata in Coppa Italia contro l’inter).

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più