Napoli-Frosinone 4-0. Le pagelle: Higuain mostruoso, Hamsik bandiera

 

foto da sscnapoli.it
foto da sscnapoli.it

Il Napoli batte con una grandissima prestazione il Frosinone e blinda finalmente il secondo posto in classifica. Di seguito le pagelle degli azzurri:

Reina 6- Fin dai primi minuti si capisce che questa sarà una di quelle partite in cui Pepe sarà spettatore e nulla più. l’ 80% di possesso palla da parte degli azzurri lascia poco spazio ad altre interpretazioni. Partita dominata e portiere assolutamente Inoperoso.

Hysaj 7- Nella magnifica stagione dell’albanese, se gli si poteva imputare qualcosa, era il fatto di essere stato sempre più attento a difendere che attaccare. Ma stasera anche questo piccolo appunto viene puntualmente smentito quando nel secondo tempo serve l’assist al bacio per il goal del Pipita. Assist-man.

Kouliubaly 7- La sua stagione è racchiusa tutta nella gara di questa sera. Diventa un muro invalicabile dove Ciofani si scontra continuamente. Interventi sempre precisi e con un tempismo che l’ hanno reso il vero perno difensivo di questo Napoli. Nessuna sbavatura e prestazione da vera e propria diga. (Regini 85′ s.v.)

Chiriches 7- Le prende praticamente tutte dai calci piazzati a favore degli azzurri, rendendosi in continuazione pericoloso. Sfiora il goal durante il primo tempo con una sforbiciata da vero attaccante. In difesa è praticamente perfetto anticipando puntualmente il suo diretto avversario. Di questo Napoli Vlad è sicuramente una delle ‘riserve’ di lusso. Prezioso.

Ghoulam 7- Pungente e grintoso quando si tratta di spingere sul suo lato, preciso e puntuale in ogni sua chiusura quando si tratta di ripiegare velocemente in difesa. Grandissima prestazione anche per l’algerino sempre più dentro gli schemi del tecnico Sarri. Le sbavature difensive dell’era Benitez sono ormai un lontano ricordo. Corsaro.

Allan 7- Nei primi minuti del primo tempo sbaglia qualche controllo di troppo, ma dopo si fa perdonare fornendo una prestazione di altissima qualità. Pressa altissimo ogni portatore di palla del Frosinone recuperando una miriade di palloni, nel secondo tempo dopo una grandissima percussione palla al piede serve l’assist per il goal di Higuain. Nel mezzo una partita da campione assoluto. Monumentale.

Jorginho 7,5- Qualità e geometrie, c’è un mondo dentro i piedi del regista azzurro, che stasera si prende la responsabilità di impostare ogni singola azione del Napoli. Talento puro a servizio della squadra. All’inizio parte con un ritmo tutto sommato lento ma efficace, poi si sbizzarrisce servendo palloni in verticale da far invidia al miglior Pirlo. Poco da dire anche stasera il solito geometra.

Hamsik 8- Nel goal del capitano è racchiusa la storia di quella maglia che si è cucito al petto, di quella scelta di vita che rende ogni giorno orgogliosi i tifosi del Napoli. Goal e prestazione da leader per quella che ormai di questo Napoli è l’unica vera grande bandiera.

Callejon 7- Solo il goal è mancata alla prestazione dello spagnolo, che come al solito sfrutta al meglio i suoi inserimenti in profondità. Sfiora il goal nel primo tempo quando Zappino si oppone con destrezza. Nella ripresa Sarri lo fa uscire per omaggiarlo dello splendido lavoro di quest’anno regalandogli l’applauso del pubblico. Tagliente. (70′ Mertens 6,5)- Giusto il tempo di entrare e siglare l’ assist per la doppieta di Higuain, nella festa del San Paolo c’è spazio anche per lui. Festoso.

Higuain 9- Mancava solo la tripletta al Pipita per entrare definitivamente nella storia del Napoli e della Serie A. Traguardo centrato: tre goal meravigliosi e record di Nordhal superato. C’è solo da alzarsi ed applaudire un giocatore che può essere definito solo in un modo: mostruoso.

Insigne 7- Vivacissimo nel primo tempo sfiora il goal colpendo una traversa clamorosa. Cala un pò nella ripresa quando i ritmi si fanno decisamente più alti, ma per il talento di Frattamaggiore, tra serpentine e passaggi di ottima qualità, la sua prestazione è da considerarsi comunque ottima. Efficace.

Potrebbe anche interessarti