Nordahl junior: “Ecco cosa avrebbe detto papà a Higuain, lui non tirava rigori”

Thomas Nordahl

Gonzalo Higuain è il giocatore che, con le sue 36 reti, ha stabilito il record di gol segnati in una sola stagione in serie A. Più di Roberto Baggio, più di Batistuta, più di Platinì, più del “re” Diego Armando Maradona. E il modo di stabilire il record, con quel capolavoro di gol in rovesciata contro il Frosinone nell’ultima partita, sembra una scena pensata da un fine regista cinematografico.

Prima della partita contro il Frosinone, il record di gol segnati nel massimo campionato apparteneva a Gunnar Nordahl, che aveva segnato 35 reti nella stagione 1949/50 nel Milan. Tanto tempo fa, altri tempi, altra Italia, altro calcio.

Era il campionato successivo alla tragedia del Torino. Quel campionato fu vinto dalla Juventus, e il giocatore svedese giocava nel Milan, il quale, assieme agli altri due svedesi Gren e Liedholm, formava il cosidetto “Gre-No-Li”, una vera e propria macchina da guerra che portò i rossoneri a 118 reti segnate in totale in quella stagione.

“Se immaginavo che Higuain avrebbe battuto il record di papà? I record sono fatti per esser battuti, si battono sempre, a volte durano qualche anno, a volte 66 anni, come questa volta ” a dirlo è Thomas Nordahl, figlio di Gunnar, a Radio Anch’Io Sport, su Radio Rai Uno. E poi ha aggiunto: “Sarebbe stato il primo a fare i complimenti ad Higuain per questo record e speriamo duri anche questo come quello di papà”.

Secondo il figlio di Nordahl, il padre e Higuain si somigliano sotto alcuni aspetti.Hanno una cosa in comune, trovarsi al posto giusto al momento giusto, dentro l’area di rigore. Sanno immaginare dove arriva la palla e tirare bene con tutti e due i piedi e d’istinto. Hanno l’istinto di saper controllare il tiro e sapere dove sta la porta”. Poi sul record aggiunge: “Higuain è vero che ha saltato tre partite ma papà non tirava i rigori…”.

E sul Napoli, ci tiene a fare i complimenti a De Laurentiis aggiungendo che gli azzurri fanno veramente un bel calcio.

Thomas Gunter oggi è un giornalista sportivo della Tv di Stato svedese. Spesso viene in Italia per seguire il nostro campionato.

Potrebbe anche interessarti