Previsioni e critiche: le 10 perle di Enrico Fedele

 

FedeleChi di voi non ha mai sentito parlare di Enrico Fedele? Il procuratore ed ex-dirigente è ormai sotto gli occhi di tutti per via dei continui commenti e profezie avanzate nei confronti del Calcio Napoli. Cavani, Higuain, Hamsik e Sarri: sono solo alcuni delle principali vittime soggette ormai da anni a critiche. Di seguito, vi proponiamo i suoi 10 cavalli di battaglia. 10 perle da gustare tutte d’un fiato.

  1. 05-10-15: “Nicola Amoruso era sicuramente più forte di Higuain. Non scherziamo, l’italiano aveva un tasso tecnico decisamente superiore a quello dell’argentino”. Una frase che non ha bisogno di esser commentata alla luce di quello che il Pipita ci ha fatto vedere in questa stagione. 36 gol in 35 partite sono il biglietto da visita del calciatore che in Italia ha appena spodestato Gunnar Nordhal dal trono di giocatore ad aver messo a segno più reti in un’unica stagione di Serie A. Con tutto il rispetto per Nick Piede Caldo, ma il 9 argentino è un’altra cosa.
  2. 20-10-15: “Dispiace per i tifosi, ma questo Napoli difficilmente arriverà terzo”. Facciamo un attimo il punto della situazione: In 38 partite, gli azzurri hanno totalizzato 82 punti (record storico), frutto di 25 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte. E’ stata, insieme al Borussia Dortmund, l’unica squadra europea a non aver mai perso in casa: 16 vittorie e 3 pareggi per un totale di 51 punti (altro record), meglio anche dell’armata bianconera (50). In rosa, ha l’attaccante dei record che ha fatto sognare il tricolore ad una piazza intera la quale, a giochi fatti, si è dovuta accontentare (si fa per dire) di un secondo posto valevole come pass alla prossima Champions senza andare per i preliminari. Dopo qualche difficoltà iniziale, il 20 ottobre scorso il Napoli era quarto a quota 15 al pari di Sassuolo e Lazio e a -3 dalla Fiorentina capolista.
  3. 18-07-15: “Hamsik? Imparasse a fare il leader!”. La critica scaturì da una dichiarazione che il capitano azzurro fece nei confronti di Reina, tornato al Napoli dopo l’anno “sabbatico” di Monaco. “Meno male che sei tornato” disse allora Marek. Per Fedele, questo è stato come uno spogliarsi di qualsiasi responsabilità.
  4. 14-04-16: “Higuain? Per me è come se fosse già andato via da Napoli”. Certo, il mercato è appena iniziato ma, stando alle parole del fratello e agente dell’argentino, Nicolas, l’attaccante starebbe trattando un prolungamento del contratto con adeguamento di stipendio con la società di De Laurentiis. Ciò lo legherebbe al Napoli almeno per un altro anno. In caso contrario, fuori i 94 milioni della clausola.
  5. 29-10-15: “Insigne? Per il suo bene, lo lascerei in panchina contro il Genoa”. Strano a dirsi (o forse no?), ma è stato proprio al suo ingresso in campo che il Napoli ha creato le occasioni più pericolose senza però riuscire a gonfiare la rete genoana conquistando i 3 punti che l’avrebbe proiettato in vetta alla classifica. Se solo Lorenzo fosse partito dal 1’…
  6. 10-06-15: “Nella testa di De Laurentiis c’è solo un allenatore. E non è Sarri”. 11-06-15, Maurizio Sarri è il nuovo allenatore del Napoli.
  7. 25-06-13: “Cavani? Non vale assolutamente 63Mln di euro”. Ad oggi, giocatori come David Luiz vengono acquistati per 50 Mln di euro. Ma che ne parliamo a fare…
  8. 22-12-15: “Sarri ieri sera ha detto una cosa gravissima: ‘Quando Reina alza la voce è come se parlassi io’. Un allenatore come Mourinho o Mancini non avrebbe mai detto una cosa del genere”. Pepe non è solo un portiere, ma è anche il principale leader dello spogliatoio azzurro. L’ha sempre dimostrato, anche con Benitez. Ci sta che è uno come Sarri si rispecchi nella sua figura.
  9. 12-01-16: “Higuain è tutto, fuorché un fuoriclasse”. Anche in questo caso, no comment.
  10. 01-11-12: “Sostituto Cavani? Vedrei bene Floccari”. La ciliegina sulla torta.

Potrebbe anche interessarti