Video. Alvino a uno juventino: “Per voi morte lenta e sicura”. Il giornalista non si scusa

carlo alvinoCarlo Alvino nella bufera. Una frase pronunciata dal giornalista durante una trasmissione in onda su TvLuna ha sollevato un polverone di cui si parla da giorni. Il caso è scaturito da una frase di Alvino che ha risposto ad una telefonata da casa di un presunto juventino. Il tifoso gli ha chiesto “Vuoi vincere?”, e il giornalista ha prima ordinato di staccare la telefonata e poi ha commentato con una frase: È un tifoso non colorato, di quelli affetti da questa gravissima patologia. Chi ne è affetto ha una sola strada: morte lenta ma sicura”.

La sua frase sta facendo il giro dei social e ha fatto imbestialire i tifosi della Juve, che hanno organizzato una petizione per chiedere a Sky di rimuovere il giornalista dall’incarico nell’emittente nazionale.

Le scuse di Alvino non sono arrivate (il giornalista ha solo ‘twittato’ una frase, “l’ipocrita lo riconosci subito, ha una maschera sull’anima, il mondo sarebbe un posto migliore se uno dei cinque sensi fosse l’ironia”) ma il suo comportamento, in questo caso, non è stato consono alla professione che svolge. La grande visibilità e fruibilità dei contenuti delle sue trasmissioni non deve ammettere frasi che possano veicolari messaggi negativi che nulla c’entrano con il calcio e lo sport. E, inoltre, uscite di questo tipo non fanno bene neppure alla “classe” dei giornalisti, già poco apprezzati in Italia.

ECCO IL VIDEO “INCRIMINATO”

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=6DYcZUIT_-0[/youtube]

Potrebbe anche interessarti