Napoli, ecco Diawara: l’enfant prodige cresciuto nel mito di Yaya Touré

Diawara

Si infiamma il mercato del Calcio Napoli, che punta a un forte potenziamento del reparto di centrocampo. L’ultima idea è quella relativa al giovanissimo Amadou Diawara del Bologna. Proprio nelle ultime ore, infatti, il club di Fuorigrotta sembra aver superato la forte concorrenza della Roma, a lungo sulle tracce del talentino rossoblù, tanto che già oggi potrebbe essere dato l’annuncio ufficiale del suo arrivo in maglia azzurra. L’assenza del calciatore anche per la partenza per la seconda parte del ritiro felsineo è di certo un indizio in più.

Diawara, però, è partito davvero da molto lontano per giungere in Italia. Nato il 17 luglio 1997 in Guinea, milita nella scuola calcio del suo paese, Conakry, dove sogna di imitare la carriera calcistica di Yaya Touré. E in effetti già all’età di 10 anni fa colpo su un talent- scout italiano, Roberto Visani, che lo porta nel nostro Stato. Qui il regista guineano classe ’97 gioca prima coi dilettanti della Virtus Cesena, per poi approdare al San Marino, in Lega Pro. In un solo anno, tuttavia, riesce ancora una volta ad attirare le attenzioni su di sé, tanto che il Bologna decide di tesserarlo per farlo giocare con la Primavera. Invece esordisce subito coi “grandi”, prima nella sfida di Coppa Italia persa 1-0 contro il Pavia e poi in Serie A (lo scorso 22 agosto) contro la Lazio. Seguito in passato da Juventus e Bayern Monaco, ora è invece conteso da Roma e Napoli.

Il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis si è mosso di persona per aggiudicarsi le prestazioni sportive del regista che può ricoprire più ruoli e garantire forza, fisicità e palleggio. Avviati i contatti con l’Ad Fenucci e il Ds Bigon, ora il Napoli sembra essere in vantaggio sulla Roma per il calciatore che ha una valutazione di mercato di undici milioni di euro, ma una richiesta del Bologna di diciotto milioni: si potrebbe chiudere a 15. L’arrivo di Diawara non esclude l’acquisto di altri centrocampisti, perciò la società segue con molta attenzione Piotr Zielinski dell’Udinese, Marco Rog della Dinamo Zagabria ed Hector Herrera del Porto, pista quest’ultima riaccesa nelle ultime ore.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più