N. Higuain torna a parlare: “Il Napoli aveva offerto più della Juve, posso garantire una cosa ai napoletani”

Nicolas HiguainPrima le parole di Gonzalo Higuain durante la presentazione con la maglia della Juventus, oggi la dura replica del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis. A prendere la parola in quella che sta diventando una soap è il fratello e agente del calciatore, Nicolas Higuain.

L’agente che in passato aveva in più di una circostanza parlato di una mancanza di un progetto tecnico all’altezza, ribadisce il concetto ai microfoni di Tuttonapoli.net, che in esclusiva ha intervistato il fratello del campione argentino. Eccone uno stralcio:

“Ho sentito che ha parlato dei nostri incontri per il rinnovo di Gonzalo. L’unica cosa che posso dire – si legge sul portale monotematico – è che non siamo mai arrivati a un accordo perché la questione non era economica, ma di progetto e l’ho detto tante volte. De Laurentiis ci ha proposto un contratto importante con cifre più alte rispetto a quelle della Juve, ma il problema non erano i soldi. Ci sono ancora delle faccende in sospeso tra noi, degli accordi presi sulla parola. Lui ha sempre detto che la sua parola vale più di un contratto e per questo vorrei rivederlo di persona”. 

L’intervista sposta l’obiettivo sulla rabbia dei tifosi azzurri, traditi dal passaggio in bianconero di quello che era considerato fino a qualche giorno fa un idolo:

 “L’unica squadra che si è fatta avanti è stata la Juve, non c’erano altri club disposti a pagare i 90 milioni della clausola. Solo i bianconeri erano pronti a farlo.  C’erano delle divergenze d’opinione enormi sul progetto col presidente De Laurentiis, con lui inoltre Gonzalo ha vissuto dei problemi personali di cui ho già parlato in altre interviste. nessuno della famiglia Higuain dirà mai nulla di male dei napoletani. Abbiamo vissuto tre anni fantastici conoscendo tanti amici in una città bellissima, che stimo tanto. Questo ve lo posso garantire”. 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più