La Lazio vuole lo Scudetto 1914-1915: ma se lo chiedesse anche il Napoli?

1914 1915La Lazio vuole lo Scudetto 1914-1915, e potrebbe davvero vincerlo. Ma se lo chiedesse anche il Napoli? Vediamo com’era la situazione in quella stagione, grazie ai colleghi Meloni e Zucchiatti de Il Fatto Quotidiano.

Lo Scudetto 1914-1915 lo vinse il Genoa, ma solo “virtualmente”, perché in realtà sul campo quella stagione non fu mai terminata. Il campionato era diviso in 3 gironi,  il Genoa era primo nel girone settentrionale e aveva bisogno di un punto contro il Torino per terminare in testa alla classifica, la Lazio aveva vinto il girone centrale e per accedere alla finale nazionale doveva sfidare la vincente del meridione. Al meridione, appunto, Internazionale Napoli e Fc Naples dovevano sfidarsi per stabilire chi avrebbe giocato contro la Lazio per contendersi la finale. Le partite del 18 e 25 aprile, tra le due napoletane, con esito favorevole all’Internazionale, furono però annullate per irregolarità di tesseramento dei giocatori Pellizzone e Steiger (entrambi nelle fila dell’Internazionale). La Figc, quindi, ordinò di rigiocarle. La gara di andata tra le squadre partenopee fu giocata il 16 maggio 1915 (vedi articolo della Gazzetta del 17 maggio 1915) e vinta dall’Internazionale per 3-0, ma la sfida di ritorno in programma per il 23 maggio non fu rigiocata a causa del blocco dei campionati per la Prima Guerra Mondiale.

Così, visto lo stop, il titolo nazionale fu assegnato arbitrariamente al Genoa, nonostante in ballo ci fosse ancora praticamente tutto. Ora, i biancocelesti reclamano questo scudetto facendo leva sul fatto che non hanno mai avuto la possibilità di giocare la finale che avevano conquistato. Il punto, però, ed è questa forse la chiave della questione, è che lo scudetto 1914-1915 non avrebbe mai dovuto essere assegnato perché resta uno scudetto del pronostico, uno scudetto mai consumato. Al momento della sospensione, non solo la Lazio, ma anche Inter, Torino e le due napoletane (che successivamente si fusero per dare vita all’Internaples, che nel 1926 cambiò denominazione in SSC Napoli) erano in corsa per il titolo e quindi tutte potrebbero oggi reclamarlo.

 

 

Potrebbe anche interessarti