Hamsik: “Napoli tra i migliori 15 club al mondo, la gioia più bella…”

Marek HamsikNon tutti i capitani sono per sempre, ma la storia d’amore tra Marek Hamsik e il Calcio Napoli pare ormai destinata a terminare solo per sopraggiunti limiti d’età. Arrivato dal Brescia nel lontano 2007, infatti, il centrocampista slovacco ha da poco firmato un rinnovo di contratto che lo legherà al club di Fuorigrotta sino al 2020, quando Marekiaro (come lo chiamano i tifosi) avrà 33 anni e forse qualche altra stagione ancora da dedicare alla città d’adozione. Non mancano, infatti, gli attestati di stima rivolti da Hamsik al popolo e napoletano e alla città di Napoli, nella quale sembra trovarsi come se ci fosse vissuto sin da piccolo.

LEGGI ANCHE
Napoli-Atalanta, novità di formazione: Reja perde i pezzi, Sarri ha tre dubbi

Ultime, in ordine di tempo, le dichiarazioni esternate nel ritiro della sua Nazionale, che domenica sfiderà l’Inghilterra in un’importante sfida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018, durante le quali si è soffermato in particolare sui motivi che lo hanno spinto a rinnovare col Napoli: “La soluzione col club l’abbiamo trovata molto rapidamente, dopo alcuni colloqui avvenuti tra il mio entourage e la società. D’altronde il Napoli è sempre stato la mia priorità. Anche se c’è stato qualche problema ora sono felice di poter proseguire la mia carriera in azzurro“.

Il motivo di tanta gioia è molto semplice ed è lo stesso Hamsik a spiegarlo a Sport24: “Io e la squadra siamo cresciuti insieme, credo sia tra i migliori 15 club al mondo e anche se ad ogni finestra di mercato c’erano tante voci su di me, io sono sempre rimasto qui e ne sono molto felice“.

LEGGI ANCHE
TuttoSport cita Totò e sfotte i tifosi napoletani: "Ma fateci il piacere"

Felice di avere ancora quattro anni di tempo per regalarsi e regalare ai tifosi azzurri la gioia più bella, quella che secondo Hamsik “deve ancora arrivare. Uno Scudetto o magari un successo in Europa, chissà“.

Ciò che di sicuro arriverà è la sfida alla Juventus di Higuain, trasferitosi agli acerrimi rivali tra le accuse veementi dei tifosi napoletani: “La delusione dei tifosi è comprensibile, sono appassionati ed è giusto che esprimano le loro emozioni. Sarà interessante la sfida con lui e la Juventus“.

Potrebbe anche interessarti