Palermo-Napoli, De Zerbi: “Sabato che emozione, per noi il peggior avversario possibile”

Palermo-Napoli De ZerbiSe il mangia-allenatori Maurizio Zamparini lo licenzierà lui incasserà 500 milioni di euro, ma la domanda che tutti sti stanno ponendo da qualche giorno a questa parte è quanto vale piuttosto il Palermo del neo-mister Roberto De Zerbi, alla sua prima esperienza in Serie A. Le prime indicazioni non potranno che arrivare dall’anticipo di sabato sera al “Barbera” contro il suo ex Napoli. Proprio di questa sfida, della sua amicizia col capitano dei napoletani, Marek Hamsik, e dell’emozione per il gran debutto ha parlato poco fa in conferenza stampa l’ex allenatore del Foggia.

Nell’immediato faccio fatica a parlare della partita contro il Napoli. Credo sia la squadra peggiore che potevamo incontrare in questo momento – ha detto davanti ai giornalisti De Zerbi-. La dovremo preparare un po’ la notte e un po’ la mattina, perché abbiamo bisogno di velocizzare i tempi, senza però scombussolare i nostri piani. Io penso che anche quando si giochi contro squadre più forti non si debba rinunciare al gioco, anche se può capitare di doversi difendere un po’ di più“.

Difendersi, ad esempio, dalle giocate di un suo ex compagno di squadra come Marek Hamsik: “Mi fa piacere incontrarlo, vuol dire che sto invecchiando, perché lui gioca ancora e io invece alleno” – ha liquidato la stampa con una battuta.

Roberto De Zerbi, infatti, ha militato nel Calcio Napoli – seppur giocando anche in prestito presso altre squadre – dalla stagione 2006-2007 (in Serie B) a quella 2008-2009. Con la maglia azzurra il fantasista bresciano ha ottenuto una promozione in Serie A, disputando in totale 41 partite e realizzando 4 reti. Ora proverà a rivoluzionare il Palermo per fare uno scherzetto alla squadra più blasonata nella quale ha certamente militato, ma per uno che ha accettato di allenare alla corte di Zamparini non dovrà essere certamente questo il problema principale.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più