D. Kiev-Napoli 1-2. Le Pagelle: Arkadiusz Milik usa la testa e la decide!

Milik
foto sscnapoli.it

Debutto con vittoria in Champions League per gli azzurri di Maurizio Sarri che in rimonta superano in trasferta la Dinamo Kiev per 2-1. Di seguito le pagelle degli azzurri:

Reina 6,5: Poco impegnato in questa partita, incolpevole sul gol. Si è reso subito protagonista i primi minuti di gioco facendosi trovare pronto su un errore del compagno di reparto e respingendo il tiro da lontano in calcio d’angolo.

Hysaj 5,5: Non la sua miglior partita. Poco attento nel primo tempo, perde Tsygankov in area il quale fa sponda per Garmash che sigla l’ 1-0 per la compagine ucraina. In crescita nel secondo tempo.

Koulibaly 7: Sempre puntuale, non un errore, mai un intervento a vuoto. L’unico che ferma chiunque gli si presenti davanti. Una diga.

Albiol 5: Primo tempo da cancellare due errori grossolani uno dei quali è costato un gol al Napoli, mentre i primi secondi di gioco è stato graziato da Pepe tra i pali. 

Ghoulam 6: Partita di alti e bassi la sua, molto meglio in fase offensiva, suo l’assist per il gol di Milik.

Allan 6: Molto provato, d’altronde corre e come se corre. Tiene palla e recupera una serie di palloni importanti. Sempre presente in mezzo al campo. Da segnalare un suo ritardo nel prendere posizione, nel primo tempo, che prontamente recupera deviando il tiro in calcio d’angolo.

Jorginho 5,5: Manca di precisione nel secondo tempo, molto meglio nel primo. Nel secondo tempo, con tanto di stanchezza nelle gambe prova passaggi difficili che non arrivano mai al destinatario.

Hamsik 5: Pessima partita del capitano, perde una brutta palla a centrocampo al 30′ lasciando spazio ad un pericoloso contropiede avversario. Si vede solo alla fine dei primi 45′ di gioco con un lancio magistrale per Callejon che da vita al secondo gol del Napoli. Assente. (61′) Zielinsky: S.V.

Mertens 6: Crea ma non incide. Nel secondo tempo con un azione delle sue salta l’uomo e con un tiro di collo interno pesca solo il palo, sfortunato. Non il miglior Mertens. (72′) Insigne: S.V.

Milik 8: E’ l’uomo che sa usare la testa. Decisivo, grosso e fa sponda e gioco per i compagni. Si muove molto in attacco e sigla due gol con la sua migliore arma, la testa. (81′) Gabbiadini: S.V.

Callejon 6: La fascia è sua, corre avanti e dietro come un dannato. Manca negli inserimenti, la sua arma letale. Ottimo il cross per Mertens che ha scaturito il secondo gol di Milik.

Potrebbe anche interessarti