Sarri: “De Laurentiis? Quando ci sono errori arbitrali dovrebbe parlare la società, non io”

 

foto sscnapoli.it
foto sscnapoli.it

Un Sarri soddisfatto si è presentato a fine gara ai microfoni di Mediaset Premium. Ecco cosa ha detto: “Gabbiadini? Ho messo Milik nel secondo tempo perché la squadra si era un po’ abbassata e lui è bravo a farci alzare il baricentro. Ho scelto Manolo dall’inizio perché aveva bisogno di segnare. Abbiamo affrontato 2 squadre in buona condizione, giocando 2 discrete partite. Abbiamo qualche calo di tensione, pecchiamo a volte di pigrizia e superficialità. Dobbiamo nettamente migliorare da quel punto di vista. Abbiamo usato 18 giocatori, ma spero di usare anche gli altri, come Diawara, Maksimovic e Rog. Devono ancora lavorare ma si stanno avvicinando all’ingresso in campo”.

Sul De Laurentiis: “De Laurentiis? Avevo la sensazione che il presidente non avesse mai parlato di un napoli competitivo per lo scudetto. Lui, infatti, ha parlato di un Napoli giovane e in lotta per l’Europa, ma non ha mai parlato di scudetto, che è un sogno. La differenza di vedute non è così ampia come si è voluto far credere“.

Prosegue Sarri: “Ho solo detto che quando ci sono errori arbitrali, preferirei che parlasse la società, soprattutto quando ci sono errori eclatanti. E’ venuto fuori un problema che non esiste. 9 vittorie di fila al San Paolo come il Napoli dello scudetto? E’ un dato che ci fa piacere, ma non possiamo cullarci. Lo striscione? Tifo Napoli da bambino, è normale che i tifosi mi considerino uno di loro. Purtroppo abbiamo avuto poco tempo per lavorare sull’inserimento dei nuovi acquisti“.

Potrebbe anche interessarti