Maradona: “Il calcio è comandato dagli agenti mafiosi. Guardate Benitez!”

diego-maradona

Ieri si è svolta la Partita della Pace 2016 allo stadio Olimpico di Roma. Una partita di beneficenza promossa da Papa Francesco, che ha visto scendere in campo tanti campioni del mondo del calcio. Tra i vari calciatori presenti, il più grande di tutti: Diego Armando Maradona. L’argentino è sceso in campo ed ha deliziato ancora con le sue giocate, nonostante il peso degli anni e dell’inattività. Maradona, però, è un maestro non soltanto con i piedi, ma anche con le parole.

Mai banali, infatti, le sue dichiarazioni, anche in un evento come quello della Partita della Pace. Intervistato dal quotidiano spagnolo Marca, Maradona si è lasciato andare a dichiarazioni contro il mondo del calcio, in particolare contro gli agenti dei calciatori, sempre più protagonisti nelle sessioni di mercato: “Non vedo l’ora di tornare ad allenare. Ma il mondo del calcio è comandato da grandi mafiosi. Se hai alle spalle un agente a cui dare tanti soldi – spiega Diego – allora vai a lavorare ovunque, altrimenti no“.

E’ così, purtroppo – afferma sconsolato Maradona – Io allenerei, ma non pagando certe persone“. Poi, fa l’esempio di Rafa Benitez: “Pensate a Benitez, ha fatto malissimo al Real Madrid. Certamente, non è colpa dei calciatori. Mi spiegate come sia possibile che gli sia stato offerto un triennale dal Newcastle in Inghilterra?“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più