Sarri: “Condannati da episodi sfavorevoli. Gabbiadini? La deve prendere così com’è…”

Foto: sscnapoli.it
Foto: sscnapoli.it

Era dai tempi della gestione Benitez che il Napoli non perdeva in casa. Un brutto Napoli quello visto oggi al San Paolo, contro una Roma davvero incontenibile in attacco. Diversi gli azzurri che hanno deluso, da Gabbiadini a Jorginho, passando per Koulibaly. Al termine dell’incontro ha parlato il tecnico Maurizio Sarri ai microfoni di Mediaset Premium. Ecco cosa ha detto: “Dopo un buon primo tempo abbiamo commesso un errore e siamo andati sotto. Concedere campo aperto alla Roma è stato un errore. Siamo rientrati in partita ma poi, con un contropiede, siamo stati puniti. Non ho visto una squadra spenta, la squadra ha fatto una discreta partita. Semplicemente, abbiamo avuto episodi sfavorevoli. Adesso gira così, bisogna accettarlo e lavorare a testa bassa“.

Prosegue: “Era una partita in equilibrio, almeno fino all’errore che abbiamo commesso sul gol dell’1-0. Questa squadra può fare meglio, nel primo tempo siamo stati lenti a seguire palla nelle verticalizzazioni. Ma potevamo vincere. Non abbiamo nemmeno concesso tanto se non negli ultimi minuti di gara, quando stavamo attaccando. Gabbiadini? Non è una bocciatura. Era un momento in cui dovevamo rompere l’inerzia della partita e dovevamo provare una soluzione tattica diversa. Manolo deve prendere la mia scelta così com’è. Spesso sulla palla persa ci mancavano quei 5-6 metri della linea difensiva per recuperare subito il pallone. I difensori giocavano con la linea troppo arretrata. Mertens falso 9? Dovevamo allargare la difesa avversaria, aprendo degli spazi. E’ un ruolo che può fare, con le sue caratteristiche. Non può certamente fare l’attaccante d’area da rigore“.

Potrebbe anche interessarti