Il piccolo tifoso del Napoli che ha emozionato tutti. Ecco chi è

salvatore-annunziataSi chiama Salvatore Annunziata e ha compiuto dieci anni lo scorso marzo, accanito tifoso del Napoli da quando è nato, ma come dice papà Massimo, consigliere comunale a Terzigno, «da prima che nascesse perché il nostro sangue è azzurro».

La famiglia Annunziata era al San Paolo sabato per Napoli-Roma, e le lacrime di disperazione del piccolo Salvatore al momento del gol fallito da Jorginho, quando ormai la sconfitta della squadra di Sarri stava diventando realtà, hanno intenerito i cuori dei tifosi napoletani e non solo. In primis lo stupore per l’occasione mancata, poi le mani in faccia quasi a voler nascondere l’incredulità.

E, per ultimo, quel pianto ripreso dalle telecamere che resta l’immagine più bella che si è vista sugli stadi questo fine settimana. Una reazione quella del piccolo talmente spontanea che ha fatto sì che il video diventasse virale sul web e la famiglia Annunziata ricevesse tantissime telefonate da parte di amici e conoscenti.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, ieri il piccolo Salvatore ha trascorso una domenica come tante altre, è andato a messa ed ha seguito le partite nel pomeriggio. Il calcio è la sua più grande passione, la squadra del Napoli una vera e propria mania: «Già il risultato era sfavorevole, poi mi è venuto da piangere quando Jorginho ha sbagliato quel gol così facile».

In quel momento nulla poteva consolare il piccolo Salvatore, nemmeno il cuginetto Mattia, che cerca di offrirgli un po’ del panino che stava mangiando per consolarlo. Il piccolo Salvatore le partite le guarda al Club Napoli Boccia al Mauro di Terzigno con il papà, ma anche con la sorellina Francesca; l’altra sorellina Arianna invece è ancora troppo piccola. Salvatore fino allo scorso anno andava a scuola calcio, adesso però si è iscritto in prima media e vuole dare precedenza allo studio.

Il bambino, come riporta il giornalista, fa sapere che un pomeriggio libero per andare a trovare i suoi idoli a Castel Volturno lo troverebbe molto volentieri. Chi sa se il Napoli lo inviterà per regalare una bella emozione dopo quel sabato pomeriggio. Salvatore ha anche sofferto per il caso Higuain ma chiarisce subito: «Mi stavo già affezionando a Milik ed il mio idolo è Hamsik. Magari potessi incontrarlo, sarebbe un sogno. Ovviamente farei una foto anche con Jorginho, capita a tutti di sbagliare un gol». Come restare insensibili davanti alla richiesta del piccolo Salvatore?

Potrebbe anche interessarti