Diritti tv 2018-2021, nessuna partita alle 15:00 di domenica: ecco i nuovi orari

Diritti tv

La Serie A sta per cambiare la propria programmazione. Secondo quanto riportato da Calcioefinanza.it, il massimo campionato italiano vedrà diverse novita a partite dal triennio 2018-2021. Nello specifico, ci sarà una vera e propria rivoluzione sui Diritti tv, che andrà ad investire le fasce orarie in cui si disputeranno le partite. L’obiettivo è quello di giocare più partite in diverse orari, un po’ come accade in Spagna o in Inghilterra. Più fasce orarie e più possibilità di aumentare il pubblico che guarda il nostro campionato all’estero. Secondo quanto anticipato da Repubblica, questo potrebbe essere il nuovo programma della Serie A:

  • sabato alle 15
  • sabato alle 18
  • sabato alle 20.45
  • domenica alle 12.30
  • domenica alle 18 (può essere l’orario della gara in chiaro)
  • domenica alle 20.45
  • lunedì alle 20.45 (l’alternativa: venerdì alle 20.45 in base ai calendari internazionali)

 

La novità più interessante (e clamorosa) riguarda l’assenza totale di partite alle ore 15:00 della domenica pomeriggio. Non sempre questi orari verrebbero rispettati, anche in concomitanza con gli impegni delle nazionali ed altre eventuali competizioni. Questa rivoluzione dei Diritti tv, però, permetterebbe più spazio ai campionati minori – in questo caso Lega Pro e Serie B – che potrebbero in questo modo attrarre più tifosi allo stadio. In buona sostanza, il campionato sarà sempre più “spezzatino” e si eviterà di giocare alle 15:00. Infatti, secondo l’analisi dei dati di ascolto, le partite della domenica pomeriggio registrano gli stessi numeri delle altre fasce orarie.

Potrebbe anche interessarti